Windows indicato come sistema operativo più sicuro

La notizia proviene dall’undicesimo Symantec Internet Security Threat Report. L’analisi rilasciata da Symantec prende in esame le vulnerabilità (inclusi quelli dei sistemi operativi) degli ultimi sei mesi del 2006.
Durante questo periodo 39 vulnerabilità, 12 delle quali gravi, sono state scoperte in Microsoft Windows. Il tempo medio impiegato per il rilascio di patch, da parte di Microsoft, è di 21 giorni. Nel primo semestre 2006 le vulnerabilità segnalate sono state 22 con 13 giorni medi per il rilascio delle patch.
Al secondo posto della classifica si trova Red Hat Linux con 208 vulnerabilità, di cui 2 gravi e 58 giorni di media per il rilascio dei fix. Nella prima metà del 2006 il numero dei bug segnalati in RHL sono stati 42 con 13 giorni medi per il fix.
La classifica continua con Mac OS X e HP-UX.

Sono sicuro che gli investimenti di Microsoft, fatti negli utlimi anni, abbiano contribuito a rendere più sicuri prodotti come Windows XP (SP2) e Windows Vista.
Da una ricerca fatta da Jeff Jones, rilasciata il giorno dopo quella di Symantec, Vista si è dimostrato più sicuro nei 90 giorni successivi al lancio sul mercato rispetto a XP.
Anche in questo documento viene messo a confronto Windows con sistemi come Red Hat Linux (Workstation 4), Ububtu (6.06 TLS), SUSE (Desktop 10) e altri.
Le ricerche di Symantec e di Jones non riportano la lista delle vulnerabilità prese in esame per le loro statistiche, così ho deciso di percorrere a ritroso la lista su Secunia, per Ubuntu le parti interessate sono: mono, gdm, kernel, ruby, gpg, ecc…
Nella lista di Windows XP Pro si trovano (sempre in ordine cronologico inverso): CSRSS (kernel), NetrWkstaUserEnum (kernel), CSRSS (kernel), Outlook Expres, CSRSS (kernel), ecc…

Non ci vuole molte a capire che il tipo di vulnerabilità dei due sistemi operativi sono completamente differenti; nella prima lista sono presenti maggiormente funzionalità non facenti parte del Kernel essendo applicazioni di terze parti, la seconda lista invece riporta problemi relativi al kernel di Windows.
Com’è possibile mettere a confronto un sistema operativo, come Ubuntu, che fornisce nativamente circa 10.000 pacchetti con uno come Windows che ne fornisce si e no 20?

In questa gara non ci sono vincitori, ma solo vinti.

 

2 Commenti a 'Windows indicato come sistema operativo più sicuro'

Segui i commenti sottoscrivendo il feed RSS oppure TrackBack a 'Windows indicato come sistema operativo più sicuro'.

  1. secondo me non sarebbe così difficile fare una “media ponderata” considerando anche i software/pacchetti che il (singolo) “cd” del sistema operativo fornisce… inoltre, forse, non va neanche sottovalutata la gravità delle falle…

  2. Si si, come no, ho una vicina a cui ho reistallato uindos, scaricati tutti gli aggiornamenti, messo firewall, antivirus e spybot, e il pc non è arrivato a durare una settimana su internet…..
    Si si, sicurissimo, a fare tutta sta’ roba c’ero stato pure mezza giornata….

:: Trackbacks/Pingbacks ::

Nessun Trackbacks/Pingbacks

Lascia un Commento