Pubblicato il decreto legge per l’abolizione dei costi di ricarica

Nella Gazzetta Ufficiale 26 del 1 Febbraio 2007 sono stati pubblicati gli articoli del decreto legge, relativo all’abolizione di ostacoli allo sviluppo economico e all’introduzione di misure di garanzia per i  diritti dei consumatori, chiamato anche “pacchetto Bersani”.

I primi 4 articoli sono relativi agli operatori telefonici, di reti televisive e di comunicazione elettronica:

  1. [...]è vietata, da parte degli operatori della telefonia mobile, l’applicazione di costi fissi e di contributi per la ricarica di carte prepagate, anche via bancomat o in forma telematica, aggiuntivi rispetto al costo del traffico telefonico richiesto,  nonchè la previsione di termini temporali massimi di utilizzo del traffico acquistato.[...]
  2. L’offerta delle tariffe dei differenti operatori della telefonia deve  evidenziare  tutte le voci che compongono l’effettivo costo del traffico  telefonico, al fine di consentire ai singoli consumatori un adeguato confronto.
  3. I contratti per adesione stipulati con operatori di telefonia e di  reti televisive e di comunicazione elettronica, indipendentemente dalla tecnologia utilizzata, devono  prevedere la facoltà del contraente di recedere dal contratto o di trasferirlo presso altro operatore senza vincoli temporali o ritardi  non giustificati da esigenze  tecniche e senza spese non giustificate da costi dell’operatore e non possono imporre un obbligo  di preavviso superiore a trenta  giorni.[...]
  4. L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni stabilisce le modalità attuative delle disposizioni di cui al comma 2 e applica le relative sanzioni.

L’entrata in vigore del decreto è ufficialmente oggi  febbario 2007, giorno successivo alla data di pubblicazione in Gazzetta. Gli operatori avranno 30 giorni di tempo per adeguarsi alle nuove norme.

Come già spiegato nel precedente post sul “pacchetto Bersani” il decreto, se non convertito in legge entro 60 giorni decadrà.
Un dubbio mi rimane, perché il governo ha pensato alla durata dei contratti e ai costi di ricarica ma non ha minimamente sfiorato la TCG (Tassa di Concessione Governativa)?

 

128 Commenti a 'Pubblicato il decreto legge per l’abolizione dei costi di ricarica'

Segui i commenti sottoscrivendo il feed RSS oppure TrackBack a 'Pubblicato il decreto legge per l’abolizione dei costi di ricarica'.

  1. Arianna

    Più che un commento pongo un quesito: per quanto concerne l’articolo 3 vorrei sapere se è già applicabile per i contratti in essere. Ovvero dovrei inviare raccomandata A.R. ad un operatore per recedere dal contratto (rete adsl) almeno 60 gg. prima della scadenza per il rinnovo automatico di ulteriori 12 mesi. Dovendo ancora valutare un’alternativa posso far arrivare la scadenza e poi recedere dal contratto in qualsiasi momento?Grazie. Arianna

  2. Matteo Carli

    La parte che non ho riportato dell’articolo 3 recita:
    “Le clausole difformi sono nulle, fatta salva la facolta’ degli operatori di adeguare alle disposizioni del presente articolo i rapporti contrattuali gia’ stipulati alla data di entrata in vigore del presente decreto entro i successivi sessanta giorni.”
    Quindi dopo 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta gli operatori, per i contratti precedentemente stipulati dovranno modificare il tempo massimo di preavviso per la disdetta in 30 giorni (adesso normalmente è 60) e dovranno togliere ogni tipo clausola sul limite minimo di durata del contratto.
    Attenzione, però, se si ha il modem in comodato (nel caso dell’ADSL), il limite minimo di durata del contratto può essere applicato ad esso sorpassando così le nuove norme.

    Spero di essere stato chiaro,
    un saluto.

  3. Sara

    Io ho fatto un abbonamento aziendale con la Tre, ma purtroppo, a causa di una cattiva valutazione,ho preso 4 cellulari aziendali anzichè 2 come me ne sarebbero serviti, adesso scopro che restituirli e recedere dal contratto mi costa 300 euro per SIM + 3 euro per ogni mese di abbonamento ancora da farsi.

    Mi domando se l’articolo 3 mi consente di interrompere senza, cito: “senza spese non giustificate da costi dell’operatore e non possono imporre un obbligo di preavviso superiore a trenta giorni ”

    Vi ringrazio fin d’ora per le risposte chiarificatrici.

  4. Matteo Carli

    Il decreto legge si rivolge ai “consumatori” i quali, secondo le norme vigenti, sono identificati solamente in chi acquista per uso privato. Anche se su questa questione ci sono un paio di casi di giurisprudenza interessanti il problema resta che le norme del decreto legge in oggetto si applicano ai soli contratti in quanto tali non intervenendo qualora vi fossero comodati d’uso, come nel suo caso. Le consiglio comunque una consulenza di un legale in merito alla questione.

  5. massimo esposito

    il giorno 26 febbraio ho chiesto di passare ad altra tariffa con la mia compagnia telefonica tele2 e ciò è avvenuto dopo una registrazione telefonica dove acconsentivo al passaggio.dopo pochi giorni mi sono ricreduto ed ho chiesto che la nuova tariffazione non mi venisse applicata ma mi è stato risposto che il contratto ormai era in essere e che dovevo stipulare un nuovo contratto e che non potevo ritornare alla mia vecchia tariffa.premesso tutto questo mi sono innervosito ed ho chiesto la cessazione del contratto e loro mi hanno chiesto il pagamento di tutte le mensilità fino a scadenza contratratto.la mia domanda dunque è: il decreto bersani per la cessazione dei contratti senza penali è applicabile anche agli operatori di telefonia fissa?la ringrazio anticipatamente per un eventuale risposta che voglia darmi

  6. antonello cocco

    Per quanto riguarda l’articolo n3. Io ho un contratto (ADSL) con Wind, con il modem in comodato d’uso. Come da decreto posso disdire lo stesso in qualsiasi momento dando ovviamente giusto preavviso???

  7. ezio

    salve, io ho un contratto con la tre vincolante 24 mesi.
    tre mi ha avvisato che in caso di recesso devo ugualmente pagare la penale in quanto dopo il decreto bersani hanno modificato la carta servizi, dicendo che la penale si deve pagare in quanto soldi spesi per l’attivazione del contratto.
    Vorrei sapere se è lecito fare questo o posso rescindere senza pagare nulla? grazie

  8. Antonio

    ho stipulato un contratto aziendale con la TIM ad inizio settembre, però dato non trovo più conveniente continuare il rapporto con la società telefonica sopra citata vorrei disdire il contratto. Ma da una telefonata intercorsa con un operatore tim, mi è stato riferito che dovrei pagare una penale per ogni numero telefonico. Cortesemente vorrei sapere che con le nuovi disposizioni della legge Bersani sono tenuto al pagamento di tali penali.
    Cordiali saluti

  9. @Massimo Esposito: l’articolo 3 del decreto in oggetto come vede riporta “operatori di telefonia” il quale comprende qualsiasi operatore di telefonia sia mobile che fissa. Nell’articolo 1 della delibera pubblicata sulla GU numero 53/2007 trova una definizione ufficiale di “operatori di telefonia”. Nel suo caso, comunque oltre a valere questo decreto vale anche il diritto di recesso. Le consiglio comunque la consulenza di un professionista.

    @Antonello Cocco: legga la mia risposta a Arianna.

    @Ezio: da quello che so la carta dei servizi può essere modificato solo con un preavviso di 30 giorni al cliente e alle autorità competenti.
    Il problema nel suo caso si potrebbe porre in quanto Tre potrebbe applicare la penale sul terminale e non direttamente sul contratto. Le consiglio comunque la consulenza di un professionista.

    @Antonio: legga la mia risposta a Sara.

  10. ENZO

    Ciao a tutti io ho fatto circa 7 mesi fa un abbonamento con tiscali sia telefonia e sia adsl, premetto questo quando ho fatto l’abbonamento ,mi hanno garantito che non pagavo il canone telecom alla fine la sopresa non cerano risorse in zona e mi sono ritrovato poche parole fregato…

    Vabbene vengo al dunque ho telefonato oggi dicedo che ho inviato la disdetta , e chiedevo questa operatrice comerciale di tiscali se per la legge bersanni entrata in vigore non avrei piu dovuto pagare fino a scadenza del contatto annuale mi ha detto che questa legge non è andata in vigore hihi e che loro non hanno avuto nessuna informazione in merito.
    Adesso vi chiedo cosa dovrei fare richimare e mandala a quel paese chi che sia?
    2 non pagare piu le bollette? e passare a altro ?
    3 cercare di spiegarli che la legge è andata in vigore ?
    datemi una dritta perche veramente queste contratti gestori di telefonia sono diventati peggio degli usuraii è paurosa la cosa ogni giorno chiamando spam telefononico se ti abboni sei fritto non hai scampo devi pagare pagare pagare senza nessun potere di decidere ma che robba èèèèè
    resto in attesa di avere un vostro consiglio
    Grazie

  11. paola

    Mi sa dire cosa prevede il Decreto Bersani per gli interessi e il risarcimento danni relativi ai ritardi di pagamento nei contratti di appalti nell’edilizia?
    grazie

  12. ezio

    Grazie per la risposta, io ho ricevuto un sms dove mi si diceva di chiamare un numero per comunicazioni che riguardavano la modifica della carta dei servizi in conseguenza del decreto bersani, quindi lunedi 5 marzo.
    Il messaggio registrato diceva che i soldi riguardavano solo l’attivazione e non il terminale in quanto è in comodato d’uso gratuito.
    professionista si intende legale o associazioni consumatori?
    Grazie ancora.
    Cordialmente, ezio.

  13. @Enzo: personalmente le consiglierei di provare a telefonare nei prossimi giorni sperando che i call center vengano informati con circolari ufficiali.
    Se avesse ancora problemi le consiglio di contattare il Corecom, della sua regione, in quanto passaggio obbligatorio per contenzioni con compagnie telefoniche.

    @Paola: non mi sembra questa la sede giusta e sopratutto non ho competenze in questo campo, le consiglio di leggersi la bozza del decreto Bersani.

    @Ezio: in quanto controversia con operatore telefonico la conciliazione tramite il Corecom (della sua regione di appartenenza) è obbligatorio. Solo se, dopo aver provato la conciliazione, non avesse avuto successo potrà contattare un G.d.P., un avvocato o una associazione consumatori.

  14. Anna

    Salve, finalmente un blog dove troverò risposta…comunque…dal Vostro articolo leggo che il decreto è in vigore…allora perchè un’operatrice della telefonia 3 mi ha detto che la risoluzione del contratto per adesione non è ancora in vigore, e che quindi se voglio disdire un contratto devo ancora pagare penali o apettare 24 mesi circa??? Ancora, fanno differenza contratti privati da aziendali per il decreto?? Dove posso controllare che il decreto è diventato ufficiale?
    grazie tante.(posso avere eventuale risposta tramite email??)

  15. Nel commento numero 2 ho riportato la parte che spiega il termine entro il quale gli operatori si dovranno adeguare. Per evitare fraintendimenti le dico che gli operatori dovranno adeguarsi, alla norma che permette la recessione senza limiti temporali, entro il 4 Aprile.

    Si legga il commento numero 4 per la differenza tra contratti consumer e business.

    Il decreto legge è un atto giuridico con forza di legge, emanato in via eccezionale dal Governo, che entra in vigore dalla data di pubblicazione. Per non decadere è necessario convertirlo in legge entro 60 giorni dall’entrata in vigore.

  16. sonia

    Salve, ho stipulato l’anno scorso il contratto TUTTO RELAX per 24 mesi con la TIM, prima mi avevano detto che avrei potuto passare il pagamento da carta di credito a conto corrente, ora per farlo vogliono 300 €. questo tipo di contratto può essere disattivato senza aspettare il termine dei 24 mesi e senza pagare nulla? Grazie

  17. Salvatore Uliano

    Salve sono Salvatore e lavoro come consulente commerciale per Telecom italia e Tim la nuova legge bersani relativa al recesso dai contratti di telefonia con un preavviso di 30 gg e senza pagare penali per il recesso anticipato e retroattiva o bale solo per i contratti stipulati dopo la pubblicazione in gazzetta?
    grazie

  18. @Sonia: tutti i contratti di tipo consumer potranno essere (leggi il commento numero 16) chiusi senza termini temporali.

    @Salvatore Uliano: leggendo il testo del decreto legge si può capire che le norme saranno retroattive.

  19. Roberto

    Io sono un agente per conto di uno dei principali gestori di telefonia mobile. Siccome seguo il mercato aziende, chiedo che effetto può provocare l’applicazione del decreto Bersani. Non crede che si vada a colpi di sentenze del Tar per interpretare tale disposizione nel campo aziendale?

  20. Ottima domanda!
    Penso proprio che qualche ricorso verrà fatto. Avevo letto comunque che esistono due sentenze a riguardo della definizione di consumatore, ma servirebbe il parere di un esperto per capirne di più.

  21. Giovanni Cardone

    Salve, sono Giovanni .Ho stipulato 4 mesi addietro un contratto uso affari con tre, oggi quel contratto e quelle tariffe non sono più convenienti rispetto ad altri operatori. Mi sono recato ,qualche giorno fa ,al negozio 3 chiedendo se ,il relazione al decreto Bersani, fosse possibile estinguere il contratto con loro. Di tutta risposta gli operatori mi anno risposto che era possibile,ma avendo stipulato un contratto dove era previsto anche il noleggio del video fonino per due anni, dovevo pagare a 3 la panale di euro 300 per recesso anticipato del contratto + 20 mensilità (le rimanenti) per il noleggio del videofonino… Considerate che io sono disposposto a pagare le venti mensilità del noleggio del videofonino (che per altro non è una grossa cifra),ma in base al decreto Bersani devo riconoscere a 3 anche le 300 euro come penale per recesso anticipato da un contratto affari ?? !! Gazie per l’attenzione.

  22. Giuseppe

    Tempo fa quando il telegiornale parlò dell’abolizione dei costi di ricarica per i cellulari, disse anche che sarebbe stata abolita la scadenza delle ricaricabili. Ho effettuato una ricarica di recente (Omnitel) e formulando il numero 42070 dopo aver pigiato il tasto 9, mi vien detto che la scadenza è di 11 mesi mentre il 12° mese serve solo per ricevere le telefonate. Quindi se dovessi dimenticare tale data rischierei di perdere per sempre il mio numero di cellulare. Non è così? Grazie. Distinti saluti Giuseppe Mirante.
    Email (e-mail rimossa)

  23. Riccardo

    Ciao a tutti, chiedo un consiglio perchè ho una situazione credo complessa: il contratto annuale ADSL TIM (flat, no comment sul rapporto prezzo/qualità del servizio…) mi scade il 15/05/07 e sul loro sito leggo che poichè il mio è un contratto stipulato prima del 2003 vale ancora il preavviso di 60gg (quindi sono fuori). Ieri ho stipulato un contratto con TISCALI (senza ricordarmi dei 60gg…) che a questo punto dovrei recedere rapidamente, anche se l’operatore Tiscali mi dice che sulla base del decreto Bersani il mio abbonamento TIM non si rinnoverà automaticamente alla scadenza per un altro anno (cosa che ovviamente voglio evitare). Qualcuno ha una risposta per la strategia giusta? Grazie in anticipo

  24. @Giovanni Cardone: essendo un contratto affari, secondo quanto so, il decreto Bersani non sarà applicato. Soltanto dal 4 Aprile sarà obbligo dei gestori telefonici permettere ai clienti di recedere da un contratto in un qualsiasi momento. Si legga il commento numero 16.

    @Giuseppe: trova risposta alla sua domanda negli articoli pubblicati all’interno della categoria ‘Telefonia’ di questo blog.

    @Riccardo: secondo quanto previsto dal decreto legge Bersani tutti i contratti, dopo il 4 di Aprile, (anche quelli stipulati prima di quella data) potranno essere disdetti con un preavviso di massimo 30 giorni.

  25. Riccardo

    Pardon, per la fretta ho scritto TIM ma era Tin (intervento numero 24), il mio è un contratto privato. Grazie delle risposte tempestive, comunque: credo che a questo punto la cosa più saggia per me sia recedere da Tiscali e rimandare l’eventuale scelta di un altro operatore al periodo 4-15 aprile (30 gg dalla scadenza), cioè da quando sarà ufficiale la nullità di qualsiasi clausola che preveda un preavviso di 60 giorni.

  26. Stefano

    Salve a tutti, vorrei chiedere un parere:
    ho un abbonamento con Libero ADSL stipulato nel Dicembre 2004. Contrariamente ad altri operatori, Libero costringe a rinnovare il contratto di 12 mesi alla volta anche dopo che è trascorso il primo anno. Volendo recedere senza pagare la penale (200 €) dovrei aspettare Dicembre 2007. Stando alle disposizioni del nuovo decreto cambierà qualcosa? Ciò che mi preoccupa è la parte dell’ art.3 che recita: “senza spese non giustificate da costi dell’operatore”. Chi decide, e in che modo, se esistono delle spese giustificate da parte dell’operatore? Sono davvero deluso dal servizio offerto da Libero e vorrei rescindere al più presto e senza pagare penali… Grazie in anticipo

  27. silvano

    Non ho avuto conferma da nessuno,ma vorrei chiedere :in caso di passaggio ad altro operatore o il voler chiudere disdire un numero RICARICABILE di TIM. L’operatore in causa è dovuo a rimborsare il credito in giacenza sulla scheda sim???? grazie distinti saluti silvano

  28. Katia

    Ho un contratto ADSL con Tin.it a scadenza annuale già da un paio d’anni.
    Il 10 gennaio di quest anno ricevo un’offerta Tiscali molto più
    vantaggiosa, faccio presente all’operatore che il limite dei 30 giorni per la disdetta con Tin.it era già passato, che il mio contratto si sarebbe automaticamente rinnovato il 5 febbraio successivo e che anche se fossi passata a Tiscali avrei comunque dovuto pagare a Tin.it tutte le bollette fino alla data di scadenza naturale del contratto. L’operatore mi assicura ripetutamente che il pagamento della mora non esisteva più e decido di aderire all’offerta. E’ la stessa Tiscali che per me invia una raccomandata alla Tin.it chiedendo la cessassione del mio contratto (racc.a/r ricevuta da Tin.it il 22 febbraio).
    Il 9 marzo mi accorgo che Tin.it mi ha disabilitato i codici di accesso,
    chiamo x sicurezza e l’operatore mi conferma il distacco, ma aggiunge che fino al 2008 dovrò pagare le bollette Tin.it anche se il contratto è cessato!!!
    Vedendomi con le spalle al muro, decido di sospendere l’attivazione
    Tiscali (racc. a/r) e chiedere riattivazione a Tin.it… perchè pagare
    doppio?? La Tiscali infatti non crea già da gennaio nessuna difficoltà per recedere dai contratti nè fa pagare alcuna mora.
    Ricevo una telefonata dall’amministrazione Tiscali che non si capacita
    della situazione: mi dicono che Tin.it non ha nessun diritto di
    comportarsi così, che potrei denunciarli ed intraprendere azioni legali
    nei loro confronti perchè appellandomi al Decreto Bersani posso
    interrompere il contratto in qualsiasi momento anche se è annuale, nè possono farmi pagare alcuna mora perchè è fuori legge!!! Per non parlare poi della loro costante presenza sulla mia linea telefonica: hanno disabilitato i codici di accesso, mi hanno confermato via mail che avevano liberato la linea ma hanno lasciato la portante e questo boccia le richieste di allaccio Tiscali nei database Telecom che a sua volta boccia
    le richieste di riattivazione Tin.it perchè è presente la richiesta
    Tiscali…. Insomma, un circolo vizioso che non fa altro che allungare i
    tempi di attesa e lasciarmi tuttora senza ADSL da un paio di settimane!!! (fortunatamente tengo la 56K di riserva, ma la pago anche!)
    A quanto pare Telecom impone la sua “politica aziendale” anche alle
    società che ingloba strada facendo… e questa non è una novità per me…
    La mia domanda è questa: posso appellarmi al Decreto Bersani
    per cessare il contratto con Tin.it senza pagare la mora e far valere i
    miei diritti?? Il decreto è stato pubblicato il 31 gennaio ed è entrato in
    vigore il 1 febbraio… giusto?
    Spero di essere stata sufficentemente chiara… Aspetto una Vostra
    risposta quanto prima, vorrei risolvere la questione al più presto :-)

  29. @Stefano: Come già detto nei commenti precedenti le norme riguardanti la durata dei contratti dovranno essere applicate dagli operatori entro il 4 di Aprile. Pertanto fino a quella data, penso, che nessun operatore fornisca notizie in merito.
    A riguardo di “senza spese non giustificate da costi dell’operatore” è necessario aspettare un chiarimento perchè una frase del genere è molto generica.

    @Silvano: troverà la sua risposta in un altro articolo pubblicato nella categoria Telefonia

    @Katia: Come già detto nei commenti precedenti le norme riguardanti la durata dei contratti dovranno essere applicate dagli operatori entro il 4 di Aprile. Se Tiscali le ha già applicate tanto di cappello.
    Sono perplesso del comportamento dell’operatore di Tiscali quando le ha detto, senza verificare, che Tin si era già adeguata al decreto.

  30. Katia

    Buongiorno Matteo :-)
    non è esatto, il settore amministrativo Tiscali era infastidito dal fatto che Tin.it non l’avesse ancora applicato e mi suggeriva pertanto di insistere e denunciarli se fosse stato necessario. A me sembra di essere in un vicolo cieco…
    Comunque credo che le risposte le avremo oggi, mi pare sia in corso la votazione per la fiducia al DL…

    INCROCIAMO TUTTI LE DITA!!!!! …di mani e piedi ovviamente :-D

  31. Se i termini per l’adeguamento alle nuove norme non è ancora scaduto non vedo come si può reagire. Nel suo post precedente ha scritto: “L’operatore mi assicura ripetutamente che il pagamento della mora non esisteva più e decido di aderire all’offerta”.
    Oggi ci sarà la votazione per la fiducia, appena saranno pubblicati i metodi attuativi per le norme ne sapremo di più.

  32. Danilo

    Salve, praticamente io ho stipulto cica un anno fa un contratto di fonia e adsl con tele2, a febbraio di quest’anno ho deciso di cambiare gestore telefonico e passare a FASTWEB, chiesta la disdetta a tele2 mi hanno risposto che tutt e due i contratti (fonia e adsl) sono stati rnnovati con il tacito acconsenso e se avrei recesso il contratto sono costretto a pagare tutte le mensilità sia di fonia che adsl…con questo decreto posso disdire liberamente senza andare incontro a qualche brutta sorpresa? grazie in anticipo.

  33. Carmelo

    Ciao Sono Carmelo Volevo porre la seguente domanda , sicuramente sarò ripetitivo ma vorrei capire un po meglio…
    Circa sei mesi fa ho fatto il contratto per la linea telefonica base con Telecom Italia , sino ad oggi sudetta linea ha funzionato in maniera parziale , ovvero potevo telefonare soltanto ai fissi dl mio distretto urbano . no mobile , no internazionale no altri distretti telefoici , nonostante ripetute segnalazioni non hanno mai risolto il problema , a cio si aggiunge che circa 2 mesi fa ho fatto il contratto adsl Alice trenta tutto incluso , che non ha mai funzionato. Pertanto ho richiesto la disdetta di tutto per loro inadempienza contrattuale. mediante raccomandata con ricevuta di ritorno. Oggi loro mi confermano che la cessazione della linea avverra giorno 6 , specificando che mi verranno conteggiati , come da pagare , i canoni mensili della rete ADSl per i rstanti 10 mesi . Ovviamente mi hanno anche detto che intanto loro manderanno la fattura con tutti i costi che dovro sostenere per la cessazione dei due contratti Voce e ADSL piu i normali costi dei consumi effettuati e che successivamente chiamando il servizio clienti si potra valutare cio che devo e cio che non devo pagare. In questo caso la mia domanda e questa : Data l’entrata in vigore del decreto legge e dato che l’adeguazione dei contratti stipulati prima del sudetto decreto dovra avvenire entro 30 giorni dall’entrata in vigore , sono tenuto a pagare more ho altri costi aggiuntivi? Io credo di no perche io richiedo la cessazione per inadempienza contrattuale e il nuovo decreto dovrebbe solo rappresentare un’arma in piu contro eventuali sopprusi… Scusando l’esposizione sicuramente molto lunga e macchinosa porgo distinti saluti CARMELO

  34. achille spinelli

    ACHILLE 27 MARZO07
    segnalo l’assurda situazione creatasi per un errore di un funzionario TIM: titolare di contratto TIM relax con opzione ” 2 in 1″ con la quale i pazienti mi contattavano per le visite domiciliari ( medico di base) mi è stato proposto il passaggio ad un contratto business ” 7 su ” garantendomi piu’ volte che avrei mantenuto l’opzione suddetta con i medesimi numeri: subito dopo ho constatato la eliminazione del numero con il quale 1400 persone mi potevano contattare. Inutili le decine di telefonate fatte ad operatori del 119, con la conferma che tale numero è di fatto “scomparso” ed iirecuperabile. Inoltre,vista la mia volonta’ di recedere da tale contratto, mi è stato chiarito che dovrei pagare 250 euro di penale. Che fare?

  35. Patrizia

    Salve, vorrei sapere se si conoscono già i metodi attuativi riguardanti il recesso dei contratti con telefonia, in paticolare sul pagamento fino a scadenza contratto malgrado il recesso.
    E’ il caso che mi rivolga alle autorità competenti?
    In Sicilia il Corecom non ha avuto ancora la delega per questo tipo di conciliazioni e bisogna rivolgersi alla Camera di Commercio, ma ho telefonato e all’interno specifico non mi risponde nessuno.
    Idem all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.
    A chi mi posso rivolgere per avere delle informazioni in merito?
    Il mio gestore di telefonia mi dice che malgrado la legge Bersani devo cmq continuare a pagare fino a scadenza contratto per coprire le loro spese varie e giustificate.
    Ma quali e quante sono?
    Ho già concluso il primo anno di contratto, il secondo anno scadrà a dicembre 2007.

  36. @Danilo: trova la sua risposta nei commenti precedenti riguardanti la sua stessa casistica

    @Carmelo: il decreto prevederà la disdetta, con preavviso massimo richiesto di 30 giorni. Quindi i 10 mesi aggiuntivi non odvrà pagarli. Rimane da vedere come sarà interpretata la frase “senza spese non giustificate da costi dell’operatore”.

    @Achille Spinelli: le consiglio di rivolgersi al Corecom di competenza nella sua regione. La cessazione del numero mi sembra una cosa alquanto grave. Le consiglio di chiarire la situazione con TIM e non tanto di avvalersi delle future norme sul recesso dei contratti telefonici.

    @Patrizia: come già detto in più commenti, le nuove norme inerenti il recesso da contratti di compagnie telefoniche saranno in vigore dal 4 Apirle prossimo. Essendo il 4 Aprile l’ultimo giorno di validità del decreto legge Bersani (60 giorni dalla pubblicazione in GU) mi aspetto che come previsto, il 2 Aprile, venga trasformato in legge chiarendo anche i metodi attuativi sopratutto a riguardo delle così dette “spese non giustificate da costi dell’operatore”.

  37. salvatore

    ho appena chiamato telecom per avere dettagli in merito al recesso dal contratto non essendo ancora trascorsi 12mesi: vorrei cambiare perchè ormai la concorrenza ha prezzi più bassi. mi hanno risposto che la legge bersani non sarà applicabile: possibile?? mi consiglia di rivolgermi, eventualmente dopo il 4 aprile ad un’associazione di consumatori? grazie

  38. Michele Cascone

    Gentile sig. Carli,
    Vorrei ringraziarla per la sua disponibilita’ ad aiutare tanti che come me si trovano in difficolta’, schiacciati dall’ingerenza di aziende che dall’alto della loro posizione si fanno forti del loro “incontrastabile potere”. So che non e’ questo il luogo per porle tale domanda, ma fra tutti il suo mi e’ sembrato l’unico spazio efficace per ottenere una risposta. Sono proprietario di una piccola azienda, sto per abilitare una nuova linea telefonica, ma l’unico operatore in zona che puo’ effetturare taleo perazione in tempi ragionevoli e’ Telecom. Se volessi passare, attivato il numero, ad un nuovo operatore dovrei corrispondere alla Telecom i canoni restanti fino alla scadenza della prima annualita’. Sebbene questo suo spazio e’ rivolto al supporto dei “soli privati cittadini” non le nascondo che non so a chi altro chiedere qualche notizia in merito, in quanto il legale di cui mi avvalgo non e’ stato in grado di darmi alcna risposta in merito.
    La ringrazio per la sua disponibilita’
    Cordiali saluti

  39. Giovanna

    Ho un contratto con Sky che scadrà il primo di settembre, con una raccomandata ho chiesto la chiusura di questo contratto prima di quella data e mi hanno risposto che anche se il servizio non lo uso più devo per forza pagare fino alla fine di agosto. Posso appellarmi a questa loro risposta ora?
    Grazie e cordiali saluti.

  40. @Salvatore: un operatore dopo il termine dettato dalla legge (il decreto è stato infatti approvato ieri anche dal senato) dovrà adeguarsi pena sanzioni. Pertanto la invito ad aspettare la pubblicazione dei metodi attuativi del punto 3.

    @Michele Cascone: il mio spazio è aperto a tutti :-) . E’ la legge delle liberalizzazioni Bersani a rivolgersi ai soli “consumatori” intesi come soggetti che acquistano un bene per uso privato.
    Potrebbe provare, nei prossimi giorni, a rivolgersi al Corecom della sua regione per avere delucidazioni a riguardo dei clienti “business”.

    @Giovanna: la legge Bersani riguarda anche il suo caso.

  41. Rocco

    salve, ho l’adsl di libero, e direi che è alquanto scadente, per questo ho deciso di disdire il contratto ma mancano circa 8 mesi alla fine del contratto, è sempre possibile disattivare la linea??

  42. farinelli sandro

    ho fatto il piano tutto incluso con infostrada leggendo il contratto ho visto che ha una durata di 18 mesi. mi mancano circa 12 mesi allo scadere . la legge bersani é retroattiva o solo per i contratti nuovi?

  43. @Rocco: trova risposta alla sua domanda nell’articolo e nei commenti sopra riportati.

    @Farinelli Sandro: trova risposta alla sua domanda nell’articolo e nei commenti sopra riportati.

  44. Ruzzoco

    Sono abbonato Fastweb da oltre 2 anni, mai un problema, mai chiamato il centro assistenza…da 2 settimane la mia velocità ( ho un canale a 6 mega ) fà schifo ed inoltre ho scoperto che :

    -Essendo un vecchio cliente devo aspettare DICEMBRE 2007 per attivare l’opzione 20 Mega -> Un nuovo abbonato ce l’ha subito questa possibilità

    -Essendo un vecchio cliente pago attualmente 40 € al mese per internet senza limiti -> Un nuovo abbonato paga lo stesso servizio 32 € al mese

    Domanda : secondo voi conviene SE mi disdico ( senza penali grazie al decreto Bersani ) e mi riattivo come nuovo abbonato avendo tutti i benefit???

    Grazie, Saluti.

  45. Santino

    Oggi ho chiamato il 119 per chiedere se fosse cambiato qualcosa con l’entrata in vigore del decreto che, invece di “Bersani”, sarebbe più corretto chiamare “Fantasma”. La risposta è stata: “No, tutto è come prima poiché nella legge, in relazione alle disdette, c’è la frase relativa ai costi giustificati che, nel nostro caso (TIM) equivale alle penali che ci sono sempre state!”.
    Come risultato, la mia speranza, ora che non sono più libero professionista, ma lavoratore dipendente, di disdire un contratto affari 7su7 con nolo del telefono per 24 mesi o, almeno, di passare ad un contratto meno oneroso di tipo residenziale, viene resa impossibile a causa di una penale di 450 Euro!! che, secondo TIM, servono a compensare i costi relativi alle operazioni di disattivazione (1 o 2 minuti di lavoro un operatore su una tastiera) e al recupero del valore del telefono (valore attuale meno di 20 Euro). Alla faccia dei costi giustificati!
    Ma Bersani vive ancora in Italia oppure si è trasferito su una colonia lunare?

  46. Roberto

    Purtroppo sui contratti aziendali pare proprio che il decreto Bersani non abbia alcun riferimento di competenza. Quindi, come tutte le leggi italiane, si tratta di una legge fatta a metà…..chi disdice si trova inevitabilmente le care penali….!

  47. gennaro

    vorrei sapere se recedendo un contratto con con una compagnia telefonica avendo fatto con essa un vincolo annuale vorrei sapere se sono obbligato ha rispettare i termini prima di poter cambiare compagnia telefonica
    grazie

  48. vorrei sapere se è ancora in vigore il vincolo di permanenza col la compagnia cui ho fatto il, contratto di un anno,oppure lo posso recedere senza pagare la penalità in cui sono soggetto per loscioglimento avanti l’anno in corso

  49. serena

    salve, ho fatto un contratto aziendale con la wind inizio aprile, vorrei disdirlo, ma dicono devono pagare una penale di circa 1000 euro (per N. 2 sim, opzione leonardo e n. 2 telefoni che tra l’ altro non volevo ma visto mi era stato detto erano gratis, io ho accettato). fra le altre cose non erano neanche quelli da me richiesti, inoltre nel contratto che mi è stato inviato non mi hanno mandato gli allegati A e B dove si parla delle clausule ecc, e mi era stato detto che non Vi erano altri allegati.
    Con il decreto bersani devo pagare la penale?

  50. @Ruzzoco: è molto probabile che la disdetta comporti comunque il pagamento di una somma che l’operatore giustifica come costi tecnici. In più può accadere che per alcuni giorni, tra la disdetta e la nuova sottoscrizione, rimanga completamente al “buio”.

    @Santino: Tim ha chiarito la propria posizione ufficialmente.In caso di recesso da parte del cliente, è riconosciuto il diritto, per Telecom Italia, di recuperare attraverso il corrispettivo i costi effettivamente sostenuti e non recuperati in conseguenza dell’avvenuto esercizio del diritto di recesso. Per costi devono intendersi i costi vivi relativi ad esempio al telefono acquistato a condizioni agevolate e ai costi sostenuti da Telecom per disattivare il cliente.

    @Roberto: le penali rimangono anche sui contratti consumer giustificate con “costi tecnici” dell’operatore.

    @Gennaro: con la legge Bersani è possibile disdire un contratto in qualsiasi momento. Potrebbe essere, però, addebitato un costo di disattivazione dall’operatore telefonico.

    @serena: il decreto Bersani si rivolge solo ai consumatori. Per una definizione di consumatore si rifaccia ai primi commenti di questo articolo. Se il suo operatore telefonico ha omesso delle clausole dal contratto le consiglio di rivolgersi ad un legale per approfondire la questione.

  51. rossella

    ciao matteo grazie per le tue sempre esaurienti informazioni.
    nell’ottobre 2006 ho stipulato un contratto con wind con portabilita’ del numero.Dal momento del contratto fino all’attivazione delle linee sono passati diversi giorni.Quando ho iniziato ad usare il telefono mi sono accorta che praticamente wind mi aveva completamente isolata,non avevo nessun tipo di ricezione perche’ non esisteva copertura nella zona in cui mi trovo.spiego meglio .ho un’attivita’ commerciale e quindi per telefonare dovevo uscire sempre fuori dalla mia sede e trovare il punto giusto per riuscire a chiamare.Per altro ero completamente irraggiungibile.cosicche dopo nemmeno 5-6 giorni dall’attivazione della line (della portabilita’)ho chiamato la wuind che mi ha detto di mandare intanto un fax di reclamo e che avrebbero monitorato la scheda per verificare la vericita’ della situazione,passano cosi’ altri giorni.mi chiama l’assistenza tecnica e mi conferma i problemi esistenti(tutto confermato nella pratica di cui io ho il numero)
    mi dicono cosi’ che posso recedere dal contratto con una raccomandata fatta il 09\106 in cui chiedevo l’anticipo della chiusura del contratto e l’esonero del pagamento delle penali visto le vicissitudini i disagi e il tempestivo reclamo
    arriva una bolletta le cui voci erano sul consumo e sui relativi canoni.la pago e poi ieri mi arriva una lettera della recupero crediti in cui devo alla wind 381,46 euro di penali
    assurdo! pagare per qualcosa che non ho avuto la possibilita’ di usare!LA SIG. DELLA RECUPERO CREDITI MI HA DETTO CHE LA WIND NON E’RESPONSABILE DELLA MANCATA COPERTURA E CHE SONO IN RITARDO CON IL DIRITTO DI RECESSO PERCHE’ FA ‘FEDE SOLO LA RACCOMANDATA
    CONTRATTO 129\2006 RACCOMANDATA 09\10\2006
    TI PREGO AIUTAMI DIMMI CHE DEVO FARE E SE LA LEGGE BERSANI MI PUO’ TUTELARE DA QUESTE INGIUSTIZIE
    GRAZIE E SCUSA TI HO RUBATO MOLTO TEMPO!

  52. gabriele

    salve volevo chiedere se è possibile recidere un contratto con la telefonia tre senza pagare la penale avendo preso in comodato d’uso due videotelefonini e dovendo garantire una ricarica di dieci euro al mese per ogni videofonino per trenta mesi. grazie ciao

  53. PAOLA

    SAlve, ho aderito ad una promozione telefonica di Tim RELAXparole 15(durata 24 mesi), attivata per telefono il 7/12/2006, ad oggi non ho ricevuto alcun contratto cartaceo. Poichè quello che mi avevano detto per telefono non corrisponde con quello che mi stanno facendo pagare, ho deciso di interrompere il contratto. Ho inviato una raccomandata, con la richiesta, all’indirizzo che mi ha fornito il 119e dopo circa 20 giorni ho richiamato per sapere a che punto era la situazione. L’operatrice, a differenza di un altro suo collega, mi comunica che devo pagare una penale pari a 180 euro perchè l’attivazione del contratto è antecedente al decreto Bersani.La prego di farmi sapere se devo pagare o meno.La ringrazio anticipatamente.

  54. @Rosella: dovrebbe rivolgersi al Corecom di competenza per la sua regione.

    @Gabriele: è probabile che il vincolo della durata del contratto sia legato al noleggio dei terminali, dovrebbe quindi leggere il contratto da lei firmato.

    @Paola: per questo genere di controversie provi a rivolgersi al Corecom di competenza per la sua regione.

  55. silvia

    Salve! ho stipulato con la tim un abbonamento tim relax 15 con telefono. Dopo molti problemi ho deciso di recedere dal contratto. Ho iniziato a “studiare” il decreto Bersani vista la completa ignoranza del 119. Non riesco a venirne a capo: sul decreto, con esplicito riferimento all’offerta relax 15, si parla di una penale di 100 euro a scalare, penale prevista appunto dove è presente per la tim la spesa “viva” del telefonono offerto a condizione agevolata. Gli operatori sostengono che la penale di 100 euro a scalare è per l’abbonamento senza telefono( quando più volte mi è stato detto che in quel caso, grazie al decreto, non esisteva nessuna penale) mentre per chi ha preso il telefono rateizzate la penale è di 180 Euro. La prego di darmi un chiarimento.. grazie anticipatamente

  56. Ludovico

    Salve.
    Non so se espongo un problema simile a quelli già esposti. Comunque, a luglio 2006 ho attivato una linea telefonica con la Telecom Italia, chiedendo la rateizzazione in 24 mesi del famoso “contributo di attivazione” di 150,00 (dico CENTOCINQUANTA) euro. Qualche mese dopo (ottobre) ho attivato su quel numero un contratto Tele2. Ora ho dovuto cambiare casa, e ho chiuso al 27 marzo 2007 il contratto Tele2, e al 30 marzo quello Telecom. Ciò premesso, alla luce del Decreto Bersani:
    - dovrò pagare le rate del “contributo di attivazione” residue? (temo di sì)
    - dovrò pagare i “canoni mensili a scalare fino al 12° mese” a Telecom?
    - dovrò pagare i “canoni mensili a scalare fino al 12° mese” a Tele2?

    Grazie mille in anticipo per la collaborazione!

  57. @silvia: sul contratto che ha firmato è riportato l’importo della penale. Lo cerchi li, è l’unico documento veramente ufficiale.

    @Ludovico: mi dispiace ma non so darle delle risposte certe dovrebbe rivolgersi ad un professionista o ad una associazione consumatori.

  58. carmen

    Salve! ho stipulato un contratto con tele 2 a novembre (linea telefonica e adsl) è possibile recidere il contratto solo adsl senza pagare “le penali”. grazie per la risposta.

  59. VITO RACCAMPO

    LA DISDETTA EFFETTUATA CON REGISTRAZIONE VOCALE E’ VALIDA?
    CIOE’: HO RIPRESO TELECOM E DISDETTO WIND ALA COMUNICAZIONE ERA A CURA DELLA TELECOM O NO?
    CMQ SONO IN REGOLA?
    SALUTI VITO RACCAMPO

  60. claudio

    Nell’ marzo del 2006 ho fatto un contratto con TRE per due telefonini busines , poco dopo li ho dovuti disdire perchè avendo chiuso l’attività nel luglio 2006 non mi servivano più.
    TRE all’epoca mi aveva rassicurato che fornendo tutta la documentazione necessaria non avrei dovuto pagare nessuna penale , quindi ho fornito tutta la documentazione ( chiusura partita IVA ecc ) nell’ottobre 2006 mi arriva il primo avviso di pagamento di 965 euro , contatto TRE e mi dicono che si informeranno poi arrivano altri solleciti di pagamento a gennaio febbraio e marzo, adesso la cifra è scesa a 935 euro. Ricontatto tre intorno al 10 aprile e mi dicono che devo pagare per forza tutta la cifra altrimenti poi entra in funzione il recupero crediti, fino ad oggi 27 maggio 2007 il recupero crediti non si è fatto sentire, la mia domanda è : Devo pagare per forza questa penale nonostante il decreto Bersani?
    Cordiali saluti Claudio

  61. annamaria

    ho contratto un abbonamento con tim via telefono nel mese di gennaio 2007,non soddisfatta del prodotto offertomi dalla compagnia telefonica ne ho richiesto la rescissione ,ma la tim ha risposto che bisogna pagare una penale e che comunque bisogna impegnarsi con il contratto per almeno due anni. E’ giusto questo comportamento da parte di tim?

  62. MERY

    SALVE HO UN CONTRATTO CON SKY TV CHE MI SCADRà A GENNAIO 2008 IN FORZA DELLA LEGGE 40/2007 POSSO RECIDERE DAL CONTRATTO IN QUALSIASI MOMENTO O SONO COSTRETTA A PAGARE L’ABBONAMENTO A SKY FINO ALLA SCADENZA DEL CONTRATTO? GRAZIE IN ANTICIPO X LA RISPOSTA

  63. paola

    salve,volevo avere un’informazione,se io ho stipulato un contratto con la compagnia tre in data 21 maggio,ma non sono contenta del servizio perchè molto più caro rispetto a quanto promesso. è possibile recedere dal contratto?devo pagare la penale di 300 euro che la compagnia mi chiede e devo restituire il telefonino che ho preso in comodato d’uso?grazie mille cordiali saluti

  64. stefano

    Pongo alcuni quesiti e mi scuso se le risposte fossero già state inoltrate. Ho stipulato un contratto con Tele2 (“senza pensieri” solo voce) nel febbraio 2006 e dopo i 12 mesi previsti come “obbligatori” nel marzo 2007 ho dato disdetta del contratto causa trasloco.
    A distanza di oltre 2 mesi la linea non mi è ancora stata distaccata causa fantomatici problemi tecnici (con difficoltà mie con il nuovo inquilino dell’abitazione che non può attivare un nuovo contratto di telefonia fissa) e mi si parla di €.60 da pagare per la disdetta, nonostante la stessa sia avvenuta oltre la scadenza dell’anno contrattuale.
    Quesito: dopo il D.L. Bersani i costi tecnici valgono anche in caso di disdetta data oltre il periodo minimo previsto dal contratto (quindi con efficacia dei rinnovi taciti) ???
    Nel caso, per evitare di pagare presunti costi di disattivazione (in realtà penali mascherate) non vi sarebbe altra possibilità che quella di dare disdetta entro 30 gg da ogni scadenza annuale anche per gli anni successivi al primo?
    Eì lecito che una compagnia telefonica occupi per così lungo tempo una linea telefonica domestica impedendone di fatto l’utilizzo?
    Mi scuso per la lunghezza del messaggio e ringrazio per ogni suggerimento che possa aiutarmi a risolvere i miei quesiti.

  65. Daniela

    Salve,
    ho un contratto TIM tutto relax che è stato attivato ad agosto 2006, vorrei rescindere dal contratto ma il servizio clienti mi ha detto che il decreto Bersani non ha modificatola penale di 300euro per questo contratto (49euro al mese +1euro del telefonino al mese); la legge bersani non raggruppa tutti i contratti di telefonia?
    Grazie

  66. Ciao Matteo,
    per prima cosa complimenti per il servizio d’informazione che ci offri!!!
    Spero che tu mi possa delucidare in merito al mio problema e aiutarmi a finire finalmente questo periodo di telefonate inutili alla Telecom!
    Ebbene, nell’ottobre 2006 dopo 1000 problemi la Telecom è riuscita ad attivarmi la linea dati+telefonia.servizio di telefonia base+alice adsl 640.
    Ad aprile, in virtù del decreto bersani sono passato a tiscali, solo per il servizio adsl, la linea telefonica è ancora telecom.
    Mi vedo così addebitare i canoni a scadere per aver cessato il servizio adsl con telecom.
    La domanda è, ma questo decreto bersani è retroattivo e quindi al max dovrei pagare solo 40 euro oppure noi “imbecilli” che abbiamo bisogno di internet, quando 1/2 italia la snobba e non la utilizza ( risultato di una recentissima statistica ) dobbiamo subire anche quest’ennesima truffa, dopo il prezzo assurdo di telecom e il suo monopolio che ha portato l’italia ad essere anche in questo, il solito fanalino di coda europeo?
    grazie 1000 e scusa lo sfogo.
    Tommaso

  67. Walter grande

    Salve, ho stipulato l’anno scorso (3/07/06) il contratto TUTTO RELAX per 24 mesi con la TIM, su due mie schede tim. Dopo diversi problemi tra cui al tarriffazione errata di alcune chiamete etc.. Sono arrivato alla determinazione di voler rescindere il contratto. Ho chiamato al 119 il quale mi dice che dovrei pagare una penale di 400,00 per linea. è vero? ed il decreto Bersani? La prego di aiutarmi a risolvere questo problema. saluti Walter

  68. mimmo

    Oltre un anno fa sono passato a Tele2 “senza pensieri” solo voce, ora che ho avuto la necessità di trasferire la mia residenza (a 200 mt dalla precedente) sono cominciati i pensieri.
    Tele2 non può trasferire il contratto e la linea nella nuova abitazione. Ho dovuto disdettare e chiedere una nuova linea a Telecom. Sul contratto e sul sito di Tele2 non è mai citata questa limitazione. Sul sito esiste una corposa sezione di domande frequenti (confezionate a soli fini pubblicitari e non di informazione all’utenza) dove non viene affatto menzionato a cosa va incontro il cliente in caso di trasloco di abitazione.
    Il 31.5 ho rilasciato l’appartamento e ad oggi la vecchia linea è ancora attiva. Chiunque abbia accesso all’appartamento da me liberato può telefonare a mie spese. Ho contattato call-center (ridicolo!), ho inviato fax, raccomandata, e-mail e la linea è ancora attiva, in più il servizio clienti (che continua a ripetere che devono gestire la raccomandata) mi scrive ricordandomi che in caso di disdetta prima di un anno dall’attivazione dovrò pagare una penale di 60 euro, nel frattempo la linea è sempre attiva. Sono incaz…..issimo! Questa non la faccio passare! Ho inviato una nuova Raccomandata minacciandoli di tutelare i miei interessi per vie legali in caso di addebiti successivi al 31.5. Naturalmente ho abbandonato l’idea di ritornare con Tele2 e voglio mettere in guardia chi si avvicina a questo gestore incapace di gestire in modo efficiente una situazione comune a molti italiani: il cambio di abitazione. E’ triste constatare come il vecchio ex-monopolista della telefonia fissa (Telecom) abbia un rapporto con i clienti ben superiore a quello di questi pressapochisti, scaltri e sfacciati avventurieri della voce che corre sul filo.
    GUARDATEVI da TELE2, SE LI CONOSCETE POTETE EVITARLI!!!

  69. albano salvatore

    Io ho fatto un abbonamento aziendale con la Tre, ma mi sono reso conto di non trovarmi bene ,e in particolare soffro la mancanza di copertura rete in determinate zone,e vorrei quindi passare ad altro operatore restituendoi telefoni e recedendo il contratto con invio di richiesta tramite apposito modello. Sono comunque soggetto a penale ?Mi domando se l’articolo 3 mi consente di interrompere senza, cito: “senza spese non giustificate da costi dell’operatore e non possono imporre un obbligo di preavviso superiore a trenta giorni ”

    Vi ringrazio fin d’ora per le risposte chiarificatrici.

  70. Mario

    Volevo sapere se quanto accaduto a me sia legale cioè avevo un contratto adsl stipulato nel gennaio 2004 il a febbraio 2007 ho deciso di disdire tale contratto ho chiesto telefonicamente al centro assistenza come fare mi anno detto che non avevo problemi bastava mandare una raccomandata così ho fatto
    dopo circa un mese mi viene staccata l’ ADSL ora ai primi di luglio mi arriva la fattura con la penale di oltre 300 Euro mi chiedevo sono dovuto a pagare considerando che il contratto e durato oltre 3 anni consideranto la legge bersani?
    specifico che non ho niente in comodato d’uso
    Grazie per risposte

  71. antonio

    avevo da più di un anno un contratto con tele 2 sono passato
    a telecom, conferma di quest’ultimi in data 10.4.2007 ma mi continuano ad arrivare le bollette tele2.
    Ho chiesto spiegazioni e mi hanno risposto che se resto sino al 30.11.2007 non pago; non ho capito che cosa ?! dicono che i contratti si rinnovano tacitamente e per la rescissione devo pagare 30 euro è giusto così o la legge bersani prevede qualcosa
    di diverso?

    antonio mazzoni

  72. mimmo

    Gli ingredienti di Tele2 per gabbare i clienti con “TELE2 senza pensieri”..
    - Informazioni fuorvianti: “….la durata minima del contratto è di 12 mesi. Ricordati che in caso di recesso anticipato, TELE2 ti addebiterà in fattura 60€”. L’ignaro utente pensa che al 13° mese può disdettare senza conseguenze. ERRATO! Il contratto si rinnova di anno in anno e se non dai disdetta entro 30gg dalla scadenza ti ritrovi impelagato per un altro anno. L’avvertenza giusta per non giocare sull’equivoco dovrebbe dunque essere: “Il contratto si rinnova di anno in anno ed è possibile disdettarlo senza penali solo in occasione della scadenza annuale con raccomandata da inviare almeno 30gg. prima”
    - colpevoli omissioni: guardate le FAQ del sito Tele2, si parla di tutto ciò che può essere utile come argomentazione commerciale ma non c’è il minimo accenno (e neanche nel contratto) a cosa succede a un utente che deve trasferire la sua abitazione e di conseguenza la linea. Il malcapitato si sente rispondere che Tele2 non può traslocare la linea e che quindi il contratto deve essere rescisso e il malcapitato deve chiedere a Telecom di attivargli una nuova linea. Totale dell’operazione € 60 di penale per recesso anticipato a Tele2 (più i canoni di almeno un paio di mesi che ti continuano a fatturare finchè si degnano di prendere in carico la tua disdetta) e € 80 a telecom per l’attivazione della nuova linea.
    - più cambio e più ti confondo: negli ultimi tre anni Tele2 ha cambiato 3 indirizzi per l’invio delle Raccomandate di disdetta, il primo era a Segrate (MI), il secondo ad una casella postale di Coppito (AQ) ed ora ad una casella postale di San Pietro Lametino (CZ). Quanti di noi non sono caduti nell’inghippo inviando erroneamente almeno una raccomandata ai vecchi indirizzi.
    - se non la ritiro non la gestisco: ho inviato 3 raccomandate a San pietro lametino (CZ) e la prima fin dal 28.5, e non mi sono mai tornati gli avvisi di ricevimento. navigando su internet si trovano diversi casi simili al mio, un utente che si è preso la briga di telefonare all’ufficio postale si è sentito rispondere che quelli di Tele2 passano, se va bene, una volta al mese a ritirare le raccomandate. nel frattempo tu continui a pagare i canoni e la linea rimane occupata da Tele2. Nel mio caso temo che avendo rilasciato l’appartamento il 31.5 da quel momento chiunque abbia accesso all’appartamento può attaccarsi alla linea e usare il telefono a mie spese.
    - se parli italiano non ti voglio nel mio call-center: Quante Misha ci sono nel call-center di Tele2? Mi capiterà pria o poi un operatore che parla italiano? Che sappia dirmi qualcosa di più di “disdetta no arrivata! devi aspettare! no sono cose che si fanno subito!”

    Guardatevi da questi avventurieri del telefono!
    TELE2: se li conosci puoi evitarli (salvo che non ti appioppino arbitrariamente qualche tariffa o efferta che non hai mai richiesto).
    E AGCOM dove sta?

  73. Salve Sig. Carli,
    innanzitutto complimenti per il servizio che offre.
    Ho una domandina da porre, nonostante prima di farla io abbia letto tutte quelle precedenti per evitarne di inutili..
    Cliente privato che da altro gestore passa a TIM per ABBONAMENTO TUTTOCOMPRESO 30 (30 euro al mese per 250minuti gratis verso tutti). Abbonamento vincolato per 24 mesi. Ecco cosa dice il sito tim per quanto riguarda la cessazione anticipata: “per la cessazione dal 1° all’8° mese il corrispettivo è €250/350; dal 9° al 16° mese il corrispettivo è €167/233; dal 17° mese in poi il corrispettivo è €83/117″. Beh queste alte cifre, possono intendersi come costi tecnici da dover comunque pagare? O qui non è stata applicata correttamente la legge? C’è un modo per sapere più precisamente il tutto?

  74. Alberto

    Salve, ho recesso il contratto tramite raccomandata con il gestore “bt albacom” adesso mi ritrovo in bolletta:

    -Addebito sconti usufruiti e canoni residui per recesso anticipato 44.95 euro-

    secondo la legge Bersani io non devo pagare questa penale giusto?
    Grazie.

  75. caterina

    salve, vorrei, se possibile, avere un chiarimento riguardo le attivazioni della nuove linee telefoniche e i relativi costi. Il motivo di questa mia richiesta è semplice: ho richiesto l’attivazione dell’utenza telefonica in promozione, ma mi sono vista addebitare sul conto anche il costo di attivazione. Quindi vorrei sapere se la Telecom è tenuta, secondo il decreto Bersani, ad eliminare i costi di attivazione delle nuove linee telefoniche. O può, invece a sua discrezione, proporre ai potenziali clienti il suo abbattimento mediante promozioni a scadenza?
    La ringrazio anticipatamente della sua risposta
    Caterina.

  76. rocco

    Mai proverbio fu più giusto:fatta la legge trovato l’inganno! e l’inganno sta tutto in quella frase del testo legge:”senza spese non giustificate da costi dell’operatore” ma Bersani questo decreto lo ha fatto con i gestori? Erano tutti con lui che glielo dettavano?E poi lo sventolano a dx e a manca come una liberalizzazione! Ma so io che liberalizzazione ci vorrebbe! Da tutti lor signori! A me il contratto con tele2 scade il 12/2/08,pensate che me ne possa andare prima? Certo,pagando! 120 euro di “costo”! E se voglio cambiare piano tariffario sono 48 euro x adsl e 20 x telefonia,se vogli disdire solo adsl sono 60 euro!E la chiamano LIBERALIZZAZIONE! Ma suvvia signori, siate seri! chiamate le cose col loro nome:TRUFFA!

  77. Axum

    Ho sottoscritto un contratto Alice Mobile 100h ore data kit compreso (una pc card) il 31/8/07.
    La card non funziona, mi hanno sostituito la SIM card e non funziona, non riesco a connettermi in UMTS e ora voglio disdettare tutto, restituire le cianfrusaglie che mi hanno venduto, senza pagare i 250 euro di penale previsti.
    E’ possibile sulla base del decreto Bersani?

  78. ho un contratto con la società “scs italia net” telefonia “albacom” che da qualche mese è stata prelevata dalla “british telecom” , dalla stessa ho riscontrato più di un problema ( telefonate interrotte nell’arco di pochi minuti durante la conversazione, telefonate che riesco ad ottenere solo dopo vari tentativi quindi dopo aver digitato il numero infinite volte, connessione ad internet assurda perchè in continua disconnessione, per non parlare del costo elevato). adesso vorrei sapere se nonostante la clausola diritto di recesso alla fine di un anno trascorso e quindi libera di decidere se restare con loro o meno, posso perchè insoddisfatta slegarmi dai loro vincoli per tornare a telecom senza dover pagare i 400€ che sarebbero i canoni fino al termine del contratto nonostante dichiarino i canoni d’uso gratuito.
    ho bisogno di sapere il più possibile e se decidesse di darmi aiuto e consulenza aspetto la sua e-mail così successivamente le invierò il contratto affinchè possa avere più delucidazioni in soccorso del mio aiuto.
    sentiti ringraziamenti

  79. giancarlo

    salve ho un contratto aziendale telefonico con wind e un altro con 3 abbiamo disdetto con tutte due il contratto mandando un mese prima una letterea di disdetta ,le due aziende prima ci hanno fatto rientrare i terminali in comodato d uso e adesso ci chiedono il pagamento della penale di circa 300 euro,siamo obbligati a pagare oppure ci possiamo avvalere della legge bersani art.3

  80. Cristiano Ottaviucci

    Avrei più che un commento, una domanda da fare.
    Se non ho sottoscritto nè telefonicamente ne personalmente un contratto con la BT Albacom, loro possono da me pretendere di pagare le bollette telefoniche? Ecco la mia storia:
    Mio zio che ha subito un’operazione al cervello (quindi poco attendibile) ha comprato da un rappresentante in un bar da lui frequentato due telefonini della H3G. Con questo aquisto mio zio ha fornito anche due numeri fissi (uno era il mio, l’altro era il suo) così attivando una CPS (carrier preselection) sul numero mio di casa senza il mio consenso e fornendo anche le mie coordinate bancarie da dove potevano prelevare la cifra che indicava la bolletta. Io naturalmente ho disdetto subito questo servizio, ma loro mi mandavano puntualmente la bolletta da pagare. Ho mandato anche una fax on la richiesta di tutta la documentazione, che non è mai arrivata. Ora ho ricevuto una costituzione in mora con l’obbligo di pagare la cifra delle bollette non pagate. Secondo me è assurdo che qualsiasi persona che conosce il mio numero di casa, e il mio numero di conto corrente, può far valere come legittimo un contratto anche con una firma evidentemente falsa. Vorrei chiedere aiuto per sapere se sono tenuto a pagare o no.
    Grazie.

  81. Maurizio

    Aiuto, gravissimi problemi con BT, in breve racconto:
    nel mese di febbraio stipulo contratto aziendale dati e fonia, con disdetta linne tel. di Telecom, verso metà marzo la Telecom mi toglie le linee, tempestivamente chiamo Bt che in un paio di giorni manda il suo tecnico ad installare i loro apparati, prova il tutto che non funziona e a detta sua causa di Telecom, bene prima di venirne a capo resto un mese senza telefoni in ufficio, lavoro con trasf. di chiamata, dopo varie minacce e raccomandate mi sistemano il tutto.
    nel mese di giugno trovo un ufficio nuovo e chiamo la Bt per il trasloco delle linee, mi dicono che servono 60 gg., il 9 luglio mando la richiesta via mail, mi inviano un modulo che compilo e rispedisco subito.
    Dal 17 di agosto inizio a chiamare per verificare la situazione, scrivo fax e raccomandate, mail e segnalazioni tramite il loro sito, telefono giornalmente, ad oggi 10 ottobre non conosco ancora la data del trasloco di telefono e adsl.
    Se mi potete dare qualche consiglio, la legge Bersani prevede dei tempi da rispettare?
    come posso fare a gestire questa situazione che oltre al problema linee mi sta costando due affitti, nel vecchio ufficio sono sommerso di scatoloni e quindi non posso nemmeno ricevere visite di clienti.
    Grazie e saluti

  82. marisa

    Ho un contratto aziendale con WIND da diversi anni, dato che, avevo dei costi altissimi, ho provato a passare ad un altro gestore, ma puntualmente la WIND, mi ha contattato, e mi ha concesso il cambiamento di piano telefonico, inviandomi 2 telefonini in omaggio. Questo avviente i primi di giugno, ma oggi , dopo l’ultima fattura esosa arrivatami, e vedendomi rifiutata la mia richiesta di rateizzo della fattura, sto cambiando gestore, e passo al ricaricabile. Ora chiedo, devo pagare la penale, dato che loro vincolano il contratto per la durata di 2 anni, per la somma di € 200,00 per ciascuna SIM, dato che il contratto ne ha 2 ? La ringrazio, e mi delucidi a riguardo.

  83. domenico

    Salve, volevo solo segnalare che a marzo ho cambiato gestore ADSL passando da tin.it a tele2 e kiedendo con apposito modulo a quest’ultima di disdire l’abbonamento. Ebbene, dopo un mese tele2 prende la portante ADSL e tin.it mi manda una e-mail comunicandomi l’avvenuta disattivazione del mio abbonamento. Pago fino a settembre tin.it (data scadenza naturale del contratto) ma la sorpresa è che tin.it mi rinnova l’abbonamento per un ulteriore anno senza avere la portante adsl sulla mia linea e continuando ad inviarmi fatture per un servizio che non posseggo e che per di più ho disdetto mesi fa.
    Come devo compartarmi?

    Grazie e saluti

  84. francesco

    salve, il mio problema riguarda un contratto wind stipulato diversi anni fa con l’acquisto a rate del telefonino, visto che mi rimangono poche rate da pagare posso chiedere la rescissione anticipata del contratto senza pagare eventuali penali? oppure pagare solo le rate mancanti? grazie

  85. Monica

    Salve, venti giorni fa ho dato comunicazione di recesso da una R.A.M. aziendale di WIND (6 Sim Wind 5 con opzione Leonardo) stipulata a fine Maggio 2007 perchè la consulente Wind mi aveva parlato di condizioni differenti da quelle che poi mi sono state applicate. Mi sono rivolta ad un legale il quale mi ha consigliato di restituire subito i 6 telefoni (che avrebbero dovuto essere gratis e invece mi stanno addebitando in bolletta). Ho chiesto alla consulente Wind l’indirizzo cui rispedirli, ma ovviamente non ha saputo indicarmelo perchè (cito testualmente) “la Wind non se li riprende”. Posso mandarli allo stesso indirizzo al quale ho mandato il recesso? Grazie.

  86. desi

    ad aprile ho sottoscritto un contratto con la tim tutto compreso 90 e ho pagato 99 euro per avere un nokia n73. adesso adopero molto meno il telefono in quanto ho cambiato lavoro e vorrei passare all’offerta tutto compreso 60. mi hanno detto che non lo posso fare. l’unica soluzione è disdire il mio contratto tutto compreso 90 pagando la penale (+ di 300 euro) e attivare un altro numero con la tutto compreso 60.
    qui il decreto Bersani come è interpretabile? vi prego di aiutarmi…grazie

  87. Samantha Ricciardi

    Salve!!!! circa 2 anni fa ho stipulato un contratto aziendale con Vodafone con relativi telefonini per ogni scheda ( 2 ) che in seguito ho recesso poichè la mia attività ha chiuso.
    vorrei sapere se è applicabile la Legge Bersani anche su contratti che sono stati stipulati in precedenza dell’attuale Decreto.
    Grazie

  88. salvo.silvana

    MIO MARITO TITOLARE DI UN AGENZIA FUNEBRE AVEVA STIPULATO UN CONTRATTO CON PAGINE GIALLE CON SCADENZA ANNUALE ORA SI E’ TROVATO IL RINNOVO DEL CONTRATTO PER TACITO CONSENSO VORREI SAPERE SE E’ UNA COSA LECITA E CORRETTA DA PARTE DI PAGINE GIALLE CORDIALI SALUTI

  89. Mattia

    Salve,
    in data 25/09/2005 ho stipulato con la wind un conntratto di telefonia e in data 24/11/2006 ho inviato mia disdetta.
    Successivamente in data 16/01/2007, 15/03/2007, 24/04/2007 la Wind mi ha mandato la richiesta di pagamento per morosità per disdetta anticipata: la mia domanda quindi è se per la Legge Bersani devo pagare oppure no.
    Grazie.

  90. Salvatore S.

    Salve,
    in data 22.1.2007 ho contratto un abbonamento TIm Relax 15, passando da scheda ricaricabile. Il contratto è vincolante per 24 mesi, salvo penale per recesso anticipato di 180 euro ridotti a 60 se il recesso avviene negli ultimi 8 mesi. Con l’entrata in vigore del Decreto Bersani, qualora io vvolessi recedere dal contratto, quali sarebbero le spese da sostenere? Grazie.

  91. Carlo

    ho contratto un’abbonamento tim tutto relax il 16/12/2005 sono quasi arrivato a scadenza (24 mesi)cosa devo fare per disdire senza penali ?

  92. aria

    salve a tutti!! ho letto tutti i vostri commenti e avrei anche io bisogno di qualche risposta. il mio problema è SKY!
    Ho fatto un contratto telefonico a dicembre 2006 (sottolineo telefonico in quannto non ho firmato nulla neanche in seguito) con addebbito su conto corrente. dopo un mese e mezzo mi chiamano dicendomi che non era andato a buon fine l’addebbito.. mi mandano un vaglia da pagare.. dopo qualche giorno mi richiamano e mi chiedono dinuovo i miei estremi.. mi arriva dinuovo dopo circa un mese e mezzo un secondo vaglia .. li chiamo e mi dicono che ci sono stati dei problemi mi richiedono i miei estremi e mi dicono che sistemeranno tutto loro! dopo 2 mesi mi arriva una lettera in cui mi chiedono circa 800€ da pagare per bollettini, recesso contratto e decoder!
    ovviamente non pago perchè lo sbaglio è stato di loro..io ho dato tutti i miei dati e pure le coordinate bancarie! ora dopo 6 mesi mi chiamano da roma un centro riscossione e mi dice: restituisca il decoder e la penale decoder decade.. mandi una lettera in cui attesta di non aver firmato nessun contratto e la penale di recesso decade.. devo solo pagare i bollettini e 100€ di spese legali! tutto questo mi viene detto come se mi stessero facendo un favore! allora mi chiedo e vi chiedo : innanzi tutto non mi sento di ringraziare nessuno perchè veramente io non ho firmato nessun contratto e quindi nn hanno neanche nulla di cartaceo.. poi però mi chiedo perchè devo pagare io le spese penali se l’errore è stato di Sky??
    aspetto presto vostre risposte anche perchè devo concludere la situazione..aggiungo solo un’ultima cosa.. faccio bene cmq a chiedere qualcosa di cartaceo che mi attesti che pagando solo quella cifra decade tutto??
    grazie mille in anticipo

  93. Riccardo

    Sto cercando di disdire un contratto con la Tim. Mi chiedono 300euro e dicono che il decreto bersani non è retroattivo e che comunque nel mio caso non si potrebbe applicare perchè sto acquistando un telefono a rate(in bolletta addebitata sul c/c). E’ vero o sono le solite scuse pe ingannare i consumatori? grazie di un eventuale risposta

  94. Ramona

    ho un abbonamento sky dal 2.10.07, ci sono stati però problemi tecnici di installazione, tra l’altro il tecnico iniziale era un incompetente e maleducato, comunque era una promozione “ti presento un’amico” dove si vedeva in teoria un mese gratis la parabola c’era già è mia e guardavo i canali principalmente tedeschi sembra che ci sia un problema di frequenze e che i due entrino in conflitto morale in questi due mesi ho visto si e nò 10 volte sky ed i canali tedeschi su “Astra” più visti non funziona e da ormai 20 gg neanche sky, quindi un disastro sottolineo che ci sono state una serie di telefonate senza tener conto del tempo che ho anche perso perche un altro tecnico non quello iniziale è ormai uscito 3 volte ed ogni volta ho dovuto pagare l’uscita. ieri ho spedito il fax di disdetta. In caso mi rifiutassero il mio recesso posso avvalermi alla legge bersani?? e le penali che loro mettono sul contratto in caso di recesso anticipato ai 12 mesi come vengono gestite dalla legge bersani???

  95. bruno

    Dal 1997 pago traffico a Wind e canone a Telecom,il 24 settembre ho aderito ad offerta ADSL e a tale data Wind Infostrada è diventato mio unico gestore , tutto bene,se non che oggi, la Telecom mi invia due bolette di pagamento una riguardante il solo canone di ottobre e novembre non pagato, e l’altra il costo di disattivazzione da Telecom,con l’avviso che a gennaio mi arriverà l’altra fattura sempre di solo canone.
    Ho chiamato Telecom mi dicono di pagare che poi mi restituiranno…..Cosa devo fare?
    Ringrazio anticipatamente per eventule risposta.

  96. francesco

    ero un abbonato SKY il 5/11/2007 o spedito una raccomandata per avvisare SKY che non ero piu interessato a loro e quindi dopo la scadenza del contratto dovevano cessarmi l’abbonamento allora io da incompetente o chiamato il numero verde di SKY e o chiesto ad un operatore cosa dovevo fare ,allora lui mi a dato istruzioni dicendomi quello che dovevo scrivere per recedere il contratto non mi a detto altro io allora il giorno 5/10/2007 o spedito una raccomandata dicendo di non essere piu interessato a loro e che dopo la scadenza di contratto non volevo piu avere contatti con SKY .adesso mi arriva una lettera dove dicono che mi anno allungato il periodo di visione fino al 31/12/2007 e paghero anche il mese di dicembre e in fine dovrei pagare anche le spese di chiusura contratto circa 60,00€ vorrei sapere dove o sbagliato e se devo pagare e se sono vincolato ad accettare ancora un mese di visione Sky ti ringrazzio anticipatamente in attesa della vostra risposta

  97. Agata

    Desidero sapere come devo comportarmi.
    Circa 6 mesi fa ho stipulato un contratto con la compagnia Wind-Infostrada per la telefonia mobile.Inizialmente tale compagnia mi aveva garantito costi inferiori rispetto al mercato e un cellulare in omaggio.Mi sono ritrovata invece, ad avere addebito sul conto corrente cifre consistenti e in più le rate relative al pagamento del cellulare in teoria omaggiato.Ho mandato una lettera di disdetta facendo riferimento alla legge Bersani art.1.
    La compagnia mi ha contestato che occorreva scrivera la lettera di disdetta del contratto solo su carta intestata e pertanto loro ad oggi non provvedevamo a nessuna disdetta.
    Mi chiedo il costo di 48,00 x la disattivazione della linea telefonica mobile, devo pagarlo????
    E’ corretto che la compagnia non tenga conto della lettera con raccomandata inviatagli circa un mese fa, e pertanto che io continui a pagare i costi da loro addebitati dalla data in cui io ho mandato la lettera di disdetta ad oggi???
    Vi ringrazio anticipatamente, in attesa di una vostra risposta

  98. Serena1976

    Salve, io ho un contratto relax 15 + telefonino con la TIM stipulato a dicembre 2006, quindi, prima dell’entrata in vigore del Decreto Bersani. Il contratto vincola per 24 mesi altrimenti devo pagare la penale di 180€+le rate residue del cellulare. Mi sa dire se questo è giusto (me lo hanno confermato anche ad un centro TIM ma non ho molta fiducia…) oppure posso recedere pagando solo le rate residue del telefonino e non le 180€?
    Oltretutto la mia scelta sarebbe di rimanere comunque a TIM cambiando tariffa o almeno ripassare al ricaricabile con la stassa relax 15.
    Certa di una risposta da parte sua la ringrazio molto per la sua disponibilità.
    Serena

  99. Giorgio Giacomini

    Vorrei una delucidazione:sono circa quattro anni che sono abbonato a Fastweb ed avendo deciso di passare ad altro operatore ho chiesto in base alla legge Bersani la disdetta del contratto e la libertà di trasferirmi senza pagare penali di sorta.
    Dopo aver spedito la regolare raccomandata R/R oggi ho ricevuto una telefonata da Fasteweb con la quale mi si informava che avrei dovuto pagare una penale di circa 49 euri per poterusufruire di servizi di altri operatori. E’ regolare questa richiesta? Per cortesia vorrei una risposta chiara e sicura, perchè non so come comportarmi. Grazie Giorgio

  100. daniela

    salve!io sono vittima dell’abbonamento tutto relax internet!ho comprato una pc-card a 49 euro il 14 novembre 2006.ora dopo che mi sono arrivate 2 bollette del tutto ingiustificate del valore di 1126,la prima, e 820 euro la seconda e dopo innumerevoli reclami ho chiesto la cessazione del contratto che prevedeva 12 rate mensili da 19,90 da detrarre dal cc con carta di credito.loro continuano a dire che il contratto vale 24 mesi ma io le rate le ho pagate tutte e esiste motivo molto valido(2000 euro di truffa) per non volere piu che entrino nel mio cc!aiuto sono disperata!colgo l’occasione di avvisare tutti coloro che utilizzano il numero 4915 di non fidarsi assolutamente !continuano fino all’ultimo giorno del mese a dire che ci sono megabyte residui e ti ritrovi con un bollettone che fa paura!si discolpano dicendo che “i dati potrebbero non essere aggiornati” ma come mai dal 30 ottobre al 31 ottobre i dati sono aggiornati di 40 megabyte e loro continuano a dire che ho finito i miei mega gratis il 26 ottobre!se questa non è truffa…….lo fanno di proposito ragazzi!attenti!

  101. aria

    scusate ma perchè non ci sono risposte???

  102. francesco(mesagne)

    sale gente….e possibile dopo 3 anni di tele 2 voce piu adsl debba pagare 120 euro di spese di disattivazione servizio????ma e possibile tutto cio’????ma solo in italia si sentono certe cose???ed e possibile ke un singolo utente deve vedersela da solo???le associazione per la difesa dei consumatori non potrebbe adottare misure mirate per questi tipi di problemi???senza ke ogni singolo utente deve vedersela con questi truffatori???dato ke ormai e un dato di fatto???cosa si sta aspettando???

  103. desi

    non risponde nessuno……

  104. Salve,
    le risposte ai commenti più recenti sono già state trattate nelle nei commenti inseriti mesi fa.

  105. Alessandro

    Salve,
    ho un contratto business con TIM che ha superato i 24 mesi per cui era stipulato, ed è in essere il rinnovo tacito per successivi 12 mesi. Ora vorrei procedere ad una migrazione a prepagato con lo stesso gestore. Devo anch’io pagare una penale o il decreto Bersani, vista l’intenzione di rimanere conTIM, mi può venire in aiuto. Ho letto che per le aziende il trattamento è differente.

    Grazie

  106. igor

    Buongiorno Matteo,

    il 27 giugno scorso ho firmato un contratto annuale con Seat il 20 agosto abbiamo disdetto tale contratto il 27 è arrivato presso seat,il 28 è partita la fattura.
    Si tratta di Europages cioè uno spazio a pagamento su un portale europpeo.
    Possiamo fare qualcosa?

    grazie.

    Igor

  107. Elisabetta

    Quindi adesso anche un contratto aziendale (partita IVA) può essere disdetto prima della sua scadenza (24 mesi) senza dover pagare delle penali al gestore sebbene queste erano previste nel contratto stipulato nel dicembre 2006/gennaio2007?…
    Le sarei grata se potesse rispodermi perchè leggendo leggendo sono entrata un pò in confusione….non si capisco se vale solo per i privati o anche per le aziende…non vorrei rischiare di disdire e trovarmi da pagare penali (visto che sono molto alte)
    grazie

  108. Come già detto la spiegazione di cosa si intenda per “consumatore” si trova nei primi commenti.
    Dovrebbe rivolgersi a qualcuno competente in materia per poter chiarire la questione dei contratti stipulati con PI.

  109. dani

    salve ho un attuale problema con la compagnia vodafone..e vorrei un suo consiglio..ho stipulato un contratto per un abbonamento telefonico con un aggiunta gratis di un tel che mi abbliga a mantenerlo per la durata di 24 mesi. Mi avevano detto che avrei dovuto pagare solamente 20 euro al mese.questo pacchetto comprendeva 400 minuti e 400 sms al mese verso tutti i numeri vodafone.ad ora mi e’ arrivata la fattura con la sorpresa che oltre i 20 euro mi sono state addebitate delle tasse mensili( tasse governative,canoni,iva al 20%….)di circa 50 euro tot,e questo non mi era stato assolutamente detto al momento della stipula.a questo tempo non vorrei piu’ mantenere questo abbonamento,ma il contratto dice che dovrei pagare una penale di 300euro…cosa posso fare? in base alle legge bersani dovrei pagare meno?si puo’ applicare a questo caso? in attesa ringrazio.

  110. Giovanni

    l’11 febbraio ho inviato una richiesta di recesso alla ngi spa per rescissione anticipata del contratto ai sensi del decreto bersani in qualità di privato consumatore.
    mi sono sentito dire che devo versare un costo una tantum di € 40,00 + iva richiesto da Telecom alla stessa ngi per il distacco e che tale costo è comunque previsto/giustificato dallo stesso decreto bersani.
    chiedo lumi in merito, posso intentare una causa presso il Giudice di Pace?

  111. art

    Salve ho un piccolo problema, ho disdetto contratto adsl con libero il 23/08/2007…. quindi secondo la Bersani la disdetta ha effetto dal 23/09/2007. Giusto? mi ha scritto Infostrada, dicendo che gli devo pagare il servizio anche dopo il 23/09/2007. Devo prenderli in considerazione? Grazie anticipatamente.

  112. Luca

    Il 22-11-2006 ho sottoscritto un contratto con la tre per un telefonino.Tale contratto ha la durata di 2 anni.Ora per comodità e convenienza vorrei recidere il contratto ma mi è stata chiesta una penale di 110 euro.
    La devo pagare?
    Grazie

  113. enzo

    salve,volevo chiedere se il decreto Bersani e valido pure con pagine gialle .cosa dire per il resto ,siamo in uno stato di diritto senza diritti,chi si puo’ salvare si salvi

  114. vanessa

    ciao Matteo,
    ho guardato tra le tue risposte ma non ne ho trovata una precisa per me.
    ho stipulato Tim tutto compreso 60 circa 1 anno fa, adesso vorrei cambiare e passare a 3, sul contratto ci sono varie penale a seconda dei mesi che mancano al raggiungimento dei 2 anni, che vanno dai 350 agli 80 euro,inoltre ho un telefono che aveva costo 0, che tra l’altro è morto oggi….
    come mi devo comportare, sono tenuta a pagare una penale per la rescissione, e se si di quanto?
    grazie per l’eventuale risposta

    Vanessa

  115. rosalia

    mi scusi poichè ho appena avuto una discussione con un simpatico operatore di tele2, avevo chiesto la chiusura del contratto che ho stipulato meno di un anno fà, mi hanno chiesto 60 euro per la chiusura anticipata se chiedo la disdetta immediata ora, se poi non voglio pagare 30 giorni prima che scade l ‘ anno in corso chiamo e disdico il tutto, la domanda è: la legge bersani, fa in modo che noi dobbiamo o NON dobbiamo pagare i costi di chiusura contratto anticipati? mi piacerebbe essere aiutata a risolvere questo enigma???la ringrazio in anticipo per la risposta che credo mi sara data.

  116. sperasimo

    Ho mandato due raccomandate all’indirizzo telecom italia casella post 203 asti per disdire il dta kit alice mobile attivato telefonicamente con un operatore che mi aveva rassicurato una volta ricevuto il kit potevo tenerlo o disdirlo ma questo non è avvenuto..
    Anzi non ho avuto risposta dalla tim ho inviato due raccomandate.Cosa devo fare.E da gennaio che mi vengono addebitate sulla carta di credito 20 euri siamo a quota 120 ad oggi.Blocco la carta di credito.

  117. maury

    Ho come gestore telefonico e di internet tele2. mi hanno spedito il loro modem ,ma io nopn ho firmato nessun contratto con loro .posso dare la disdetta senza pagare nulla per la recessione ? sono passati circa 20 giorni dall’attivazione grazie attendo una risposta

  118. Avv. Vicari

    Cari amici
    in risposta alle vostre domande riguardanti l’applicabilità del Decreto Bersani, mi preme sottlineare che il Decreto predetto non parla di linee residenziali o business, nè di differenza fra consumatore e chi usa la linea telefonica per scopi professionali. Parla soltanto di consumatore finale, senza specificare se per consumatore finale s’intende colui che stipula un contratto per usi privati e non professionali.
    Quindi, a mio avviso, se così non fosse, si potrebbe palesare un’eccezione di legittimità costituzionale per violazione del principio di uguaglianza….

  119. walter

    salve , io come ditta o preso in incarico un medico della medicina del lavoro , per le mie visite mediche periodiche , oggi vorrei disdire , data l’inutilita ed i costi forse un po troppo alti , mi viene richiesto un preavviso di almeno sei mesi , e’ vero o si rientra nella legge 40 /2007 ? la ringrazio anticipatamente ,in attesa di una sua ,
    distinti saluti
    PIAZZZON WALTER

  120. COSIMO

    Ho sottoscritto un contratto con la tre per due telefonini dove si richiedeva il pagamento di 5.16 a telefonino di tassa governativa ,il restante a consumo (non ricaricabili).Tale contratto ha la durata di 2 anni.Ora per convenienza vorrei recidere il contratto ma mi è stata chiesta una penale di 80 euro a telefonino. Visto la legge bersani sono obbligato a pagare?

  121. marialaura

    se voglio recedere dal contratto con teledue devo pagare la penale?

  122. ENRICO

    Salve, ho un contratto ” Privato” da 10 anni con Vodafone.
    Pago attualmente la Tassa di Concessione Governativa.E’ giusto pagare la suddetta Tassa? Ho visto la fattura di un contratto di un mio amico e non paga alcuna tassa Governativa.Se non mi spetta pagare ,posso chiedere la restituzione ?
    Grazie

  123. elena

    caro Matteo ti espongo il mio problema. dopo il periodo naturale di se non sbaglio 24 mesi ho disdetto il contratto tim ma siccome risulta una bolletta non pagata e quindi il conto risulta moroso non mi possono annullare il contratto e stanno emettendo altre fatture. mi dirai perchè non paghi… purtroppo si tratta di un numero aziendale di una società che è sata chiusa e il mio ex socio intestatario del numero non vuole pagare.

    Spero che tu mi possa dare delle delucidazioni al riguardo.

    un grazie di cuore

  124. Ciao,
    Lettera inviata alla tim per chiarimenti.

    Milano 10/09/2008

    Gentile ………,
    sono Mauro …., fotoreporter dell’agenzia fotogiornalistica …….. di Milano.
    Il mio num. Telefonico è ……..la mia e-mail ………..

    A seguito della nostra telefonata, le espongo il mio problema con la “TIM”.
    All’inizio del 2008, ho ricevuto una telefonata dal Call Center della “TIM” che mi proponeva la possibilità di migrare dall’offerta “TUTTO RELAX” (attivata nel luglio del 2006) all’offerta “TUTTO COMPRESO” prima della scadenza e senza costi di mora. (l’offerta dura 2 anni)
    Alla fine di febbraio mi sono recato al centro “TIM” (di ……… a Milano) per accettare l’offerta.
    Dopo circa 3 settimane, il centro “TIM” (di ………) mi ha contattato per comunicarmi che la migrazione era stata respinta.
    Nel periodo in cui hanno tentato di farmi migrare da un’offerta all’altra, mi è stata disattivata l’offerta “UMTS WEB FACILE” per navigare e trasmettere le foto.
    (Questa offerta mi era stata proposta telefonicamente dal Call Center “TIM” tempo prima e da me accettata)
    Questa disattivazione non mi è stata segnalata in alcun modo, né dal centro TIM Di ………, né dal Call Center.
    Conseguentemente ho continuato a spedire le immagini senza sapere di essere passato alla tariffa piena.
    A seguito di quanto è accaduto, mi sono visto recapitare 2 bollette molto onerose.
    La prima, di circa 2050,00 €, che è stata saldata. (solo internet 1400,00 €)
    Per la seconda bolletta di 2400,00 €. circa (solo internet 1700,00 €.) ho ricevuto un sollecito di pagamento e di sospensione del servizio.

    La ringrazio sin d’ora per il suo interessamento.

    Cordiali Saluti
    Mauro

  125. Elio AMELIO

    Vorri sapere se è legale che tele2 mi addebiti un “contributo per disattivazione” di € 40,oo in quanto ho eseguito disdetta con racc. A.R. Grazie del consiglio. HE

  126. marcoss

    salve, non sono riuscito a capire bene ancora quali sarebbere i miei diritti viste le varianti.
    avevo un contratto con p.i con vodafone “chiavi in mano” con IN REGALO un blackberry.. ora, loro stessi hanno sospeso il mio contratto perche non ho pagato un bolletino di 50 euro ( nel mio contratto era previsto l’addebito su conto bancario) mi sono state addebitate in precedenza altre bollette regolarmente pagate.. ora richiedono una penale di ‚Ǩ 420.. non ho nessuna intenzione di pagarlo, ma loro minacciano ci consegnare tutto in mano ad un avvocato.. cosa devo fare? ho il diritto di mandarli a cagare?

  127. silvia

    Nel 2004 ho stipulato un contratto con omnitel il quale prevedeva che per poter recedere dal contratto dovessi inviare una raccomandata entro 30gg dalla sua scadenza naturale e che sarei comunque rimasto loro cliente per altri 12 mesi. Avendo male intrerpretato tale clausola ho recesso 30 gg proma (e non dopo) la scadena naturale del contratto. Sono tenuto a pagare € 240,00 che mi richiedono oppure il decreto bersani mi tutela ? grazie

:: Trackbacks/Pingbacks ::

  1. Trackback by MatteoCarli.com - on 27 February 2007 alle ore 10:29 am

Lascia un Commento