Matteo Carli » Pubblicato il decreto legge per l’abolizione dei costi di ricarica

Pubblicato il decreto legge per l’abolizione dei costi di ricarica

Nella Gazzetta Ufficiale 26 del 1 Febbraio 2007 sono stati pubblicati gli articoli del decreto legge, relativo all’abolizione di ostacoli allo sviluppo economico e all’introduzione di misure di garanzia per i  diritti dei consumatori, chiamato anche “pacchetto Bersani”.

I primi 4 articoli sono relativi agli operatori telefonici, di reti televisive e di comunicazione elettronica:

  1. […]è vietata, da parte degli operatori della telefonia mobile, l’applicazione di costi fissi e di contributi per la ricarica di carte prepagate, anche via bancomat o in forma telematica, aggiuntivi rispetto al costo del traffico telefonico richiesto,  nonchè la previsione di termini temporali massimi di utilizzo del traffico acquistato.[…]
  2. L’offerta delle tariffe dei differenti operatori della telefonia deve  evidenziare  tutte le voci che compongono l’effettivo costo del traffico  telefonico, al fine di consentire ai singoli consumatori un adeguato confronto.
  3. I contratti per adesione stipulati con operatori di telefonia e di  reti televisive e di comunicazione elettronica, indipendentemente dalla tecnologia utilizzata, devono  prevedere la facoltà del contraente di recedere dal contratto o di trasferirlo presso altro operatore senza vincoli temporali o ritardi  non giustificati da esigenze  tecniche e senza spese non giustificate da costi dell’operatore e non possono imporre un obbligo  di preavviso superiore a trenta  giorni.[…]
  4. L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni stabilisce le modalità attuative delle disposizioni di cui al comma 2 e applica le relative sanzioni.

L’entrata in vigore del decreto è ufficialmente oggi  febbario 2007, giorno successivo alla data di pubblicazione in Gazzetta. Gli operatori avranno 30 giorni di tempo per adeguarsi alle nuove norme.

Come già spiegato nel precedente post sul “pacchetto Bersani” il decreto, se non convertito in legge entro 60 giorni decadrà.
Un dubbio mi rimane, perché il governo ha pensato alla durata dei contratti e ai costi di ricarica ma non ha minimamente sfiorato la TCG (Tassa di Concessione Governativa)?

 

128 Commenti a 'Pubblicato il decreto legge per l’abolizione dei costi di ricarica'

Segui i commenti sottoscrivendo il feed RSS oppure TrackBack a 'Pubblicato il decreto legge per l’abolizione dei costi di ricarica'.

  1. daniela

    salve!io sono vittima dell’abbonamento tutto relax internet!ho comprato una pc-card a 49 euro il 14 novembre 2006.ora dopo che mi sono arrivate 2 bollette del tutto ingiustificate del valore di 1126,la prima, e 820 euro la seconda e dopo innumerevoli reclami ho chiesto la cessazione del contratto che prevedeva 12 rate mensili da 19,90 da detrarre dal cc con carta di credito.loro continuano a dire che il contratto vale 24 mesi ma io le rate le ho pagate tutte e esiste motivo molto valido(2000 euro di truffa) per non volere piu che entrino nel mio cc!aiuto sono disperata!colgo l’occasione di avvisare tutti coloro che utilizzano il numero 4915 di non fidarsi assolutamente !continuano fino all’ultimo giorno del mese a dire che ci sono megabyte residui e ti ritrovi con un bollettone che fa paura!si discolpano dicendo che “i dati potrebbero non essere aggiornati” ma come mai dal 30 ottobre al 31 ottobre i dati sono aggiornati di 40 megabyte e loro continuano a dire che ho finito i miei mega gratis il 26 ottobre!se questa non è truffa…….lo fanno di proposito ragazzi!attenti!

  2. aria

    scusate ma perchè non ci sono risposte???

  3. francesco(mesagne)

    sale gente….e possibile dopo 3 anni di tele 2 voce piu adsl debba pagare 120 euro di spese di disattivazione servizio????ma e possibile tutto cio’????ma solo in italia si sentono certe cose???ed e possibile ke un singolo utente deve vedersela da solo???le associazione per la difesa dei consumatori non potrebbe adottare misure mirate per questi tipi di problemi???senza ke ogni singolo utente deve vedersela con questi truffatori???dato ke ormai e un dato di fatto???cosa si sta aspettando???

  4. desi

    non risponde nessuno……

  5. Salve,
    le risposte ai commenti più recenti sono già state trattate nelle nei commenti inseriti mesi fa.

  6. Alessandro

    Salve,
    ho un contratto business con TIM che ha superato i 24 mesi per cui era stipulato, ed è in essere il rinnovo tacito per successivi 12 mesi. Ora vorrei procedere ad una migrazione a prepagato con lo stesso gestore. Devo anch’io pagare una penale o il decreto Bersani, vista l’intenzione di rimanere conTIM, mi può venire in aiuto. Ho letto che per le aziende il trattamento è differente.

    Grazie

  7. igor

    Buongiorno Matteo,

    il 27 giugno scorso ho firmato un contratto annuale con Seat il 20 agosto abbiamo disdetto tale contratto il 27 è arrivato presso seat,il 28 è partita la fattura.
    Si tratta di Europages cioè uno spazio a pagamento su un portale europpeo.
    Possiamo fare qualcosa?

    grazie.

    Igor

  8. Elisabetta

    Quindi adesso anche un contratto aziendale (partita IVA) può essere disdetto prima della sua scadenza (24 mesi) senza dover pagare delle penali al gestore sebbene queste erano previste nel contratto stipulato nel dicembre 2006/gennaio2007?…
    Le sarei grata se potesse rispodermi perchè leggendo leggendo sono entrata un pò in confusione….non si capisco se vale solo per i privati o anche per le aziende…non vorrei rischiare di disdire e trovarmi da pagare penali (visto che sono molto alte)
    grazie

  9. Come già detto la spiegazione di cosa si intenda per “consumatore” si trova nei primi commenti.
    Dovrebbe rivolgersi a qualcuno competente in materia per poter chiarire la questione dei contratti stipulati con PI.

  10. dani

    salve ho un attuale problema con la compagnia vodafone..e vorrei un suo consiglio..ho stipulato un contratto per un abbonamento telefonico con un aggiunta gratis di un tel che mi abbliga a mantenerlo per la durata di 24 mesi. Mi avevano detto che avrei dovuto pagare solamente 20 euro al mese.questo pacchetto comprendeva 400 minuti e 400 sms al mese verso tutti i numeri vodafone.ad ora mi e’ arrivata la fattura con la sorpresa che oltre i 20 euro mi sono state addebitate delle tasse mensili( tasse governative,canoni,iva al 20%….)di circa 50 euro tot,e questo non mi era stato assolutamente detto al momento della stipula.a questo tempo non vorrei piu’ mantenere questo abbonamento,ma il contratto dice che dovrei pagare una penale di 300euro…cosa posso fare? in base alle legge bersani dovrei pagare meno?si puo’ applicare a questo caso? in attesa ringrazio.

  11. Giovanni

    l’11 febbraio ho inviato una richiesta di recesso alla ngi spa per rescissione anticipata del contratto ai sensi del decreto bersani in qualità di privato consumatore.
    mi sono sentito dire che devo versare un costo una tantum di € 40,00 + iva richiesto da Telecom alla stessa ngi per il distacco e che tale costo è comunque previsto/giustificato dallo stesso decreto bersani.
    chiedo lumi in merito, posso intentare una causa presso il Giudice di Pace?

  12. art

    Salve ho un piccolo problema, ho disdetto contratto adsl con libero il 23/08/2007…. quindi secondo la Bersani la disdetta ha effetto dal 23/09/2007. Giusto? mi ha scritto Infostrada, dicendo che gli devo pagare il servizio anche dopo il 23/09/2007. Devo prenderli in considerazione? Grazie anticipatamente.

  13. Luca

    Il 22-11-2006 ho sottoscritto un contratto con la tre per un telefonino.Tale contratto ha la durata di 2 anni.Ora per comodità e convenienza vorrei recidere il contratto ma mi è stata chiesta una penale di 110 euro.
    La devo pagare?
    Grazie

  14. enzo

    salve,volevo chiedere se il decreto Bersani e valido pure con pagine gialle .cosa dire per il resto ,siamo in uno stato di diritto senza diritti,chi si puo’ salvare si salvi

  15. vanessa

    ciao Matteo,
    ho guardato tra le tue risposte ma non ne ho trovata una precisa per me.
    ho stipulato Tim tutto compreso 60 circa 1 anno fa, adesso vorrei cambiare e passare a 3, sul contratto ci sono varie penale a seconda dei mesi che mancano al raggiungimento dei 2 anni, che vanno dai 350 agli 80 euro,inoltre ho un telefono che aveva costo 0, che tra l’altro è morto oggi….
    come mi devo comportare, sono tenuta a pagare una penale per la rescissione, e se si di quanto?
    grazie per l’eventuale risposta

    Vanessa

  16. rosalia

    mi scusi poichè ho appena avuto una discussione con un simpatico operatore di tele2, avevo chiesto la chiusura del contratto che ho stipulato meno di un anno fà, mi hanno chiesto 60 euro per la chiusura anticipata se chiedo la disdetta immediata ora, se poi non voglio pagare 30 giorni prima che scade l ‘ anno in corso chiamo e disdico il tutto, la domanda è: la legge bersani, fa in modo che noi dobbiamo o NON dobbiamo pagare i costi di chiusura contratto anticipati? mi piacerebbe essere aiutata a risolvere questo enigma???la ringrazio in anticipo per la risposta che credo mi sara data.

  17. sperasimo

    Ho mandato due raccomandate all’indirizzo telecom italia casella post 203 asti per disdire il dta kit alice mobile attivato telefonicamente con un operatore che mi aveva rassicurato una volta ricevuto il kit potevo tenerlo o disdirlo ma questo non è avvenuto..
    Anzi non ho avuto risposta dalla tim ho inviato due raccomandate.Cosa devo fare.E da gennaio che mi vengono addebitate sulla carta di credito 20 euri siamo a quota 120 ad oggi.Blocco la carta di credito.

  18. maury

    Ho come gestore telefonico e di internet tele2. mi hanno spedito il loro modem ,ma io nopn ho firmato nessun contratto con loro .posso dare la disdetta senza pagare nulla per la recessione ? sono passati circa 20 giorni dall’attivazione grazie attendo una risposta

  19. Avv. Vicari

    Cari amici
    in risposta alle vostre domande riguardanti l’applicabilità del Decreto Bersani, mi preme sottlineare che il Decreto predetto non parla di linee residenziali o business, nè di differenza fra consumatore e chi usa la linea telefonica per scopi professionali. Parla soltanto di consumatore finale, senza specificare se per consumatore finale s’intende colui che stipula un contratto per usi privati e non professionali.
    Quindi, a mio avviso, se così non fosse, si potrebbe palesare un’eccezione di legittimità costituzionale per violazione del principio di uguaglianza….

  20. walter

    salve , io come ditta o preso in incarico un medico della medicina del lavoro , per le mie visite mediche periodiche , oggi vorrei disdire , data l’inutilita ed i costi forse un po troppo alti , mi viene richiesto un preavviso di almeno sei mesi , e’ vero o si rientra nella legge 40 /2007 ? la ringrazio anticipatamente ,in attesa di una sua ,
    distinti saluti
    PIAZZZON WALTER

  21. COSIMO

    Ho sottoscritto un contratto con la tre per due telefonini dove si richiedeva il pagamento di 5.16 a telefonino di tassa governativa ,il restante a consumo (non ricaricabili).Tale contratto ha la durata di 2 anni.Ora per convenienza vorrei recidere il contratto ma mi è stata chiesta una penale di 80 euro a telefonino. Visto la legge bersani sono obbligato a pagare?

  22. marialaura

    se voglio recedere dal contratto con teledue devo pagare la penale?

  23. ENRICO

    Salve, ho un contratto ” Privato” da 10 anni con Vodafone.
    Pago attualmente la Tassa di Concessione Governativa.E’ giusto pagare la suddetta Tassa? Ho visto la fattura di un contratto di un mio amico e non paga alcuna tassa Governativa.Se non mi spetta pagare ,posso chiedere la restituzione ?
    Grazie

  24. elena

    caro Matteo ti espongo il mio problema. dopo il periodo naturale di se non sbaglio 24 mesi ho disdetto il contratto tim ma siccome risulta una bolletta non pagata e quindi il conto risulta moroso non mi possono annullare il contratto e stanno emettendo altre fatture. mi dirai perchè non paghi… purtroppo si tratta di un numero aziendale di una società che è sata chiusa e il mio ex socio intestatario del numero non vuole pagare.

    Spero che tu mi possa dare delle delucidazioni al riguardo.

    un grazie di cuore

  25. Ciao,
    Lettera inviata alla tim per chiarimenti.

    Milano 10/09/2008

    Gentile ………,
    sono Mauro …., fotoreporter dell’agenzia fotogiornalistica …….. di Milano.
    Il mio num. Telefonico è ……..la mia e-mail ………..

    A seguito della nostra telefonata, le espongo il mio problema con la “TIM”.
    All’inizio del 2008, ho ricevuto una telefonata dal Call Center della “TIM” che mi proponeva la possibilità di migrare dall’offerta “TUTTO RELAX” (attivata nel luglio del 2006) all’offerta “TUTTO COMPRESO” prima della scadenza e senza costi di mora. (l’offerta dura 2 anni)
    Alla fine di febbraio mi sono recato al centro “TIM” (di ……… a Milano) per accettare l’offerta.
    Dopo circa 3 settimane, il centro “TIM” (di ………) mi ha contattato per comunicarmi che la migrazione era stata respinta.
    Nel periodo in cui hanno tentato di farmi migrare da un’offerta all’altra, mi è stata disattivata l’offerta “UMTS WEB FACILE” per navigare e trasmettere le foto.
    (Questa offerta mi era stata proposta telefonicamente dal Call Center “TIM” tempo prima e da me accettata)
    Questa disattivazione non mi è stata segnalata in alcun modo, né dal centro TIM Di ………, né dal Call Center.
    Conseguentemente ho continuato a spedire le immagini senza sapere di essere passato alla tariffa piena.
    A seguito di quanto è accaduto, mi sono visto recapitare 2 bollette molto onerose.
    La prima, di circa 2050,00 €, che è stata saldata. (solo internet 1400,00 €)
    Per la seconda bolletta di 2400,00 €. circa (solo internet 1700,00 €.) ho ricevuto un sollecito di pagamento e di sospensione del servizio.

    La ringrazio sin d’ora per il suo interessamento.

    Cordiali Saluti
    Mauro

  26. Elio AMELIO

    Vorri sapere se è legale che tele2 mi addebiti un “contributo per disattivazione” di € 40,oo in quanto ho eseguito disdetta con racc. A.R. Grazie del consiglio. HE

  27. marcoss

    salve, non sono riuscito a capire bene ancora quali sarebbere i miei diritti viste le varianti.
    avevo un contratto con p.i con vodafone “chiavi in mano” con IN REGALO un blackberry.. ora, loro stessi hanno sospeso il mio contratto perche non ho pagato un bolletino di 50 euro ( nel mio contratto era previsto l’addebito su conto bancario) mi sono state addebitate in precedenza altre bollette regolarmente pagate.. ora richiedono una penale di ‚Ǩ 420.. non ho nessuna intenzione di pagarlo, ma loro minacciano ci consegnare tutto in mano ad un avvocato.. cosa devo fare? ho il diritto di mandarli a cagare?

  28. silvia

    Nel 2004 ho stipulato un contratto con omnitel il quale prevedeva che per poter recedere dal contratto dovessi inviare una raccomandata entro 30gg dalla sua scadenza naturale e che sarei comunque rimasto loro cliente per altri 12 mesi. Avendo male intrerpretato tale clausola ho recesso 30 gg proma (e non dopo) la scadena naturale del contratto. Sono tenuto a pagare € 240,00 che mi richiedono oppure il decreto bersani mi tutela ? grazie

:: Trackbacks/Pingbacks ::

Nessun Trackbacks/Pingbacks

Lascia un Commento