Create le chiavi di accesso al dispositivo per voto elettronico Diebold da una foto

Diebold KeysI dispositivi, Diebold, per il voto elettronico sono di nuovo sotto i riflettori per una gaffe sulla loro sicurezza dopo che un hacker è riuscito a creare la chiave, per aprire la macchina. Due delle tre chiavi create da Ross Kinard sono state capaci di aprire la macchina di Diebold, ricevuta dall’Università di Princeton per condurre dei test. Visti i risultati dell’attacco condotto è auspicabile che le serrature della macchina possano essere aperte da chiunque abbia un minimo di praticità con il lockpicking. Essendo la chiave corta ed ad unico profilo, è molto probabile che funzionino anche tecniche di bumping.
Diebold, subito dopo l’annuncio della compromissione della macchina ha rimosso l’immagine colpevole (sostituendola con quella di badge magnetico) dalla pagina del proprio sito web. Nella cache di Google è sempre presente una miniatura delle chiavi.

Il cassetto che si apre tramite l’uso della chiave da libero accesso alla memoria del dispositivo. In questo modo è possbile inserire memoria aggiuntiva contenente malware o virus. E’ altresì possibile alterare il software interno per falsare i conteggi elettorali. In verità, sopra la memoria della macchina c’è un nastro anti-manomissione, ma solo i responsabili di seggio sono addetti a questa verifica.

A rendere più critica la situazione è che la serratura è sempre la stessa tra macchine del solito modello.

 

Nessun Commento.. Puoi essere il primo!

Lascia un Commento